A Verona non siamo tutti fascisti. Lasciamo la politica fuori dagli stadi

Ho letto il comunicato fatto dai tifosi del Livorno,in occasione della partita di domenica prossima. Devo dire che mi fa molta tristezza il contenuto, sembra quasi che qui a Verona tutti siano fascisti. Ho 47 anni sempre tifato Verona di politica non me ne frega niente,come ai tanti tifosi gialloblù che io conosco. Mi auguro che domenica non succeda niente a prescindere dal risultato.I problemi che abbiamo in Italia sono ben altri lasciamo la politica fuori dagli stadi.

Cordiali saluti
Un tifoso dell’ Hellas Verona

Riproduzione riservata ©

10 commenti

 
  1. # ALINA

    il calcio e lo sport in generale dovrebbero rimaner fuori dalla politica. IO NON NE POSSO DAVVERO PIU’ DE

  2. # marco2

    purtroppo per alcune minoranze di diciamo tifosi ne rimette tutta la città

  3. # carlo

    Giustissimo: vale anche per Livorno, che a livello giornalistico viene spesso descritta come “la rossa”: non siamo tutti comunisti. Che poi, molti di coloro che si vantano di questo dimenticano che prima del viraggio a toni purpurei, Livorno avrebbe dovuto chiamarsi “Cianopoli” in onore al gerarca livornese Costanzo Ciano a cui la città tutta dedicò addirittura un intero quartiere, “Shangai”, dato che Ciano in quella città fece per anni l’ambasciatore. Pensi quindi da quale pulpito viene la predica.

  4. # francesco

    un comunicato che si conclude con queste parole che copio e incollo: “… RITROVO DOMENICA ORE 09.00 SOTTO LA NORD, BANDIERE BOMBOLOTTI E BIRRE DEVE ESSERE UNA BORGIA”. Non si risponde a una provocazione con un’altra ben piu’ grave…

  5. # io

    concordi nel lasciare fuori la politica e poi fai un comizio……………..coerenza questa sconosciuta!!!!!

  6. # SOFILO

    La provocazione contro le forze di sinistra, è evidente. Di comunismo ne parla ormai solo Berlusconi ed è da tempo che non mangiano più i bambini. Cosa vuol dire lasciare fuori la politica dagli stadi? Sono santuari? Tifosi fascisti si presentano a Livorno, in camicia nera e noi dovremmo anche applaudire? Ma in che mondo? A Paperopoli?

  7. # ALINA

    leggi il comunicato per favore…e’ vergognoso.
    a mio avviso il tifoso dovrebbe fare il tifoso e il calciatore il calciatore.PUNTO.
    non c’entra niente il discorso STADI come SANTUARI.credo solo che c’e’ modo e modo per dire o fare le cose indipendentemente dalle provocazioni che ti vengono fatte.CHI HA PIU’ GIUDIZIO LO USI….ma qua purtroppo la vedo dura…..

  8. # carlo

    Non mi sembra di essere alla stadio.

  9. # io

    hai ragione, l’articolo è riferito alle prossime elezioni…….. e poi è risaputo, i veronesi sono sempre stati dei goliardici

  10. # io

    si porge l’altra guancia?

I commenti sono chiusi.