Un’area per cani tra la Scopaia e La Leccia. La circoscrizione 4: il progetto c’è, ora spetta al Comune

Mediagallery

CANE SENZA GUINZAGLIO, URLA E INSULTI – LEGGI QUI

NUOVA AREA PER CANI ALL’ARDENZA – LEGGI QUI

Vorrei mettere al corrente che due quartieri grandi come La Scopaia e La Leccia non sono provvisti di un’area recintata per sgambatura cani. Tutti gli altri quartieri della città, o quasi, sono stati provvisti di tale utile e indispensabile servizio per chi ha un cane e ha bisogno di tanto in tanto lasciarlo un po’ libero. Abbiamo tanti spazi verdi, prati e campi, basterebbe recintare una piccola zona di questi, facendo un buon servizio a chi non avendo la macchina o a persone anziane che non hanno la possibilità di raggiungere gli spazi disponibili negli altri quartieri.
Nel quartiere La Leccia in particolar modo esiste un parchino in via Sandro Botticelli che potrebbe essere utilizzato per tale scopo, non sa da chi è gestito, viene aperto e chiuso regolarmente, ma siccome non ci va mai nessuno, eccetto diversi padroni di cani che come me comportandosi bene, raccattando sempre le defecazioni lo devono però tenere sempre al guinzaglio trovandosi spesso anche a litigare con persone che non so come mai anche se legati si possono portare hanno da ridire.Vorrei poter sapere gentilmente come fare per poter richiedere che il parchino o altra zona recintata venga riservata ai tantissimi proprietari di cani che ci sono nel quartiere La Leccia.

Alessandra Baluganti

La risposta della circoscrizione 4 – Gent.le Sig.ra Baluganti,
in merito alla Sua richiesta, riportata in calce, La informo che questa Circoscrizione da tempo ha proposto all’Amministrazione Comunale la realizzazione di un’area per sgambatura cani nel quartiere della Leccia. A tal proposito una proposta, inviata in data 23 agosto 2011 e più volte reiterata, prevedeva la realizzazione di un orto per disabili in adiacenza del Parco del Felciao e di un Centro d’Educazione Cinofila nell’area verde, oggi incolta e di proprietà comunale, compresa fra Via di Collinaia, Via del Vecchio Lazzeretto ed il Rio Felciao. In tale ultimo progetto, che comunque avrebbe necessitato un bando pubblico per la gestione, era prevista anche un’area per sgambatura caniPurtroppo questi intenti non hanno ancora avuto concretizzazione. Per quanto riguarda la Sua proposta, l’area da Lei individuata è un orto botanico, o comunque era stata progettata come tale, ed in questi anni si sono succedute diverse Associazioni nella custodia del parco, che collaboravano con la Circoscrizione a sperimentare una gestione mista pubblica/privata. Ad oggi, tramontata la sperimentazione, il parco in oggetto è aperto e chiuso dagli “Anziani in Servizio presso la Circoscrizione”, mentre la manutenzione è ritornata di competenza diretta dell’Ufficio Gestione Verde Ubano, Agricoltura e Foreste. Tale parco, comunque, poco si presta alla Sua proposta, sia per la destinazione, sia per la vicinanza alle abitazioni.
Tuttavia, vi sono altre aree nel quartiere che potrebbero rispondere alle esigenze da Lei avanzate. Purtroppo però, questa Circoscrizione al momento è sprovvista di un bilancio proprio e quindi di possibilità d’investimento, almeno fino all’approvazione del Bilancio Comunale, inoltre, come sicuramente Lei saprà, questo Ente cesserà di esistere al prossimo rinnovo amministrativo, per effetto della L. 42/2010.  Qualora comunque Lei fosse disponibile, La invito ad un incontro in Circoscrizione in modo da individuare l’area più adatta per la finalità da Lei espressa. Dopo tale passaggio provvederemo o alla realizzazione, disponibilità economiche permettendo, o a lasciare il progetto in eredità a chi amministrerà il nostro Comune.

 Il presidente della “4” Federico Pini

 

NUOVA AREA IN VIA FIRENZE
Sono terminati i lavori di riqualificazione del Parco di via Firenze che hanno portato alla realizzazione di una nuova area di sgambatura per cani e l’installazione di nuovi giochi per bambini. I lavori – frutto di un percorso condiviso tra Amministrazione Comunale e cittadini – saranno presentati alla stampa, domani, martedì 18 febbraio alle ore 11.30. Saranno presenti all’inaugurazione l’assessore all’Ambiente del Comune di Livorno Massimo Gulì e la presidente della circoscrizione 1, Daniela Bartalucci.

 

Riproduzione riservata ©

31 commenti

 
  1. # francesco

    Ma se le avete già trasformate tutte in area sgambatura cani! Quest’area che segnala è l’unica attrezzata per gli umani di tutto il quartirere ed è sempre piena di cani liberi (e relative deiezioni), stessa cosa per l’area di via giotto che dà sul Felciaio. Siamo praticamente in campagna, dietro la fattoria ci sono ettari di campi dove i cani possono sgambare liberamente. Evitiamo di spendere soldi inutili! E soprattutto di trasformare l’unica parte a verde della Leccia che fu riqualificata con gusto ed un minimo di arredi (e con la partecipazione di tutti, scuole e comitati inclusi) in un defecatoio per cani.

  2. # chichi

    Ci sono altre due aree non recintate utilizzabili anche dagli “umani”, una dietro il centro commerciale dove ci sono alcuni giochini ed un altra verso il ponticello di via del Lazzeretto. Mio padre, 70enne, precisissimo e rispettoso delle regole raccoglie sempre i bisogni del suo canino e non lo scioglie mai anche perché ha paura che scappi. Non tutti i padroni dei cani sono degli zozzoni criminali.

  3. # maco

    Tanto di cappello al suo genitore, che, nelle due aree da lei indicate, è purtroppo l’unico a comportarsi come da lei descritto

  4. # alessandra

    Caro Francesco, vieni a vederla l’unica parte verde riqualificata e attrezzata per gli “umani”.
    Ti riferisci a quella specie di gazebo da sempre chiuso e non sappiamo neanche cosa c’è dentro e perché ce l’hanno fatto? Oppure a qualche vecchia panchina due delle quali ce l’hanno messe lo scorso mese? Delle volte sembra una foresta dall’erba che ci cresce e che ci vuole tempo prima che vengono a tagliarla. Riqualificata con gusto?? All’inizio forse era così, nata come “ parco botanico” con le piante etichettate con il nome, c’era un profumo quando passavamo di lì. Ma come al solito certe persone maleducate ci facevano di tutto, entravano anche con i motorini, cartacce per terra rifiuti di merende ed altro ancora e non ti parlo dei padroni dei cani, perchè non ci ho mai visto nessuno passare con il cane libero, perciò decisero di recintarlo. Ti assicuro che in quell’area verde attrezzata per gli umani e riqualificata, io di umani non ne ho mai visto ombra. E’ perennemente vuoto non c’è mai e dico MAI nessuno. Non serve a nessuno, questo forse è uno spreco non ti pare?? E poi non vedo perché due quartieri così grandi non possono avere una piccola area recintata dove portare i cani. Chiediamo troppo? Io ho fatto una proposta ma non deve essere per forza quello e comunque le persone che conosco io e a volte portano il cane come me, si comportano più che bene e i bisogni lì raccolgono sempre.

  5. # Michele

    Salve a tutti per quanto riguarda un’area che potrebbe essere adibita ai cani, recintata,attrezzata e nello stesso tempo vastissima, potrebbe essere la zona lasciata allo sbando dietro i campi di calcio in bandinella. Per essere piu precisi l’area appena adiacente al Rio Ardenza che dal ponte tagliando nel prato si arriva ai tre ponti. Qualcuno potrebbe interesserei per far notare al nostro carissimo Sindaco quante aree verdi potremmo avere a nostri disposizione se mantenute con un certo decoro. Saluto e Ringrazio.

  6. # emme

    Incredibile! Ci sono piu’ cani che persone. Io sono un amante dei cani,ma purtroppo abitando in condominio ho deciso di non averlo.Viceversa ,la maggioranza dei soggetti acquista il cane, pur abitando tra quattro mura, e cerca di assicurare l’ora d’aria all’amico a 4 zampe nei pressi dell’abitazione. Il cane, un recluso che ha bisogno, non di un’ora d’aria al giorno, ma di un padrone intelligente che capisce i bisogni dell’animale. (non sono quelli che fa nell’ora d’aria).

  7. # animanera

    Io direi di farla in fondo a Via Francia, tra l’edicola e la chiesa, c’è un sacco di posto!!!!! ma voi scommette che lì un si pòtrà fare??? Chissà come mai!!!!

  8. # antonio

    Ci siamo già andati in comune… la risposta è stata: “non chiedete nulla, tanto lì è inutile perché avete molti campi in cui sguinzagliare i cani”. già, poi però passa un vigile e ti fa la multa, senza contare che i cani possono scappare in strada. Un’altra proposta è stata di costruire un recinto per conto nostro occupando un pezzo di terreno incolto, così gli puliamo un pezzo di terreno a spese nostre e se succede qualcosa la colpa è di chi ha preso iniziativa. Praticamente il consiglio è di fare come ci pare, come il recinto dei cavalli liberi in via san marino che ogni giorno diventa sempre più grande, vorrei vedere le misure dei limiti della proprietà privata sulla pianta catastale… boh…

  9. # antonio

    ah… ora va bene far scorrazzare i cani nei campi… poi quando i vigili fanno le multe, tutti ad applaudire l’iniziativa… complimentoni!

  10. # mau

    E come chiedere un’area cani a montenero, avete tanto verde ma che vi importa? I vigili multano se i cani liberi tra gli umani nelle vie

  11. # Alex

    Eh gran problema il cane!!!! Siamo alla frutta! sono sempre più importanti i cani rispetto alle persone…..forse la gente è frustrata e si rifà con i cani che non hanno parola??? con tutti il rispetto per il cane…saluti anzi bau bau!

  12. # capino

    bastaaaaaaaaaaaa!!! Con i cani avete rotto, sono stufo di trovarmeli da tutte le parti essere rincorso e sentirmi dire: è buono…spero qualche partito politico prenda in seria considerazione il problema prenderà un sacco di voti. non se ne può più.

  13. # capino

    vai al catasto e ti levi la soddisfazione

  14. # marco

    Basta Cani a Livorno c’è più cani che ragazze

  15. # francesco

    evita di rispondere con frasette qualunquiste che non si legano minimamente al contesto, tipiche del livornese medio. se sai di che aree sto parlando sai anche benissimo che di certo non troverai un vigile a farti una multa.

  16. # francesco

    o diccelo come mai, siamo curiosi….

  17. # esausto

    basta non ne se può più! a livorno c’è SOLO il problema dei cani; la disoccupazione, il degrado la delinquenza…tutte bazzecole: l’importante è che “ir mi bimbo (il cane) abbia tutti gli spazi e possa entrare ovunque”!
    chiamali lavaggi der cervello!

  18. # Alex

    ora i cani sono i veri problemi? a Livorno non c’è lavoro,c’è casino sociale e si pensa a queste buffonate??? vi affezionate ai cani perchè non avendo la parola non vi contraddicono mai! con il massimo rispetto per il cane come animale, forse dovreste darvi una regolata! Non vi su può sentire con il “mi bimbo” ed i maglioncini protettivi….oh svegliatevi e pensate alle cose serie …con quelle povere bestie, trattate come dei bambini,ma bambini non sono….

  19. # anna58

    Abito alla Scopaia, precisamente in Via Olanda, non ho cani ma effettivamente sarebbe opportuno che ci fosse una zona recintata per loro, anche perché nel pratone tra la via Olanda e via della Scopia, giornalmente non si contano i cani che vengono portati a fare la passeggiata con tanti bisognini….lasciati a terra dai padroni…

  20. # amaranto67

    per correttezza di informazione la multa è stata fatta in via grande… ora, non mi pare proprio un paragone azzeccato…

  21. # alessio

    Abito alla Scopaia in via Lussemburgo anche io ho un cane di piccola taglia, vorrei dire a tutti quelli che sono insorti contro questa richiesta di decidersi una buona volta, perché se portiamo fuori i cani nelle aree non stabilite brontolate! se decidiamo di portarli nei parchi sbagliamo! per strada è pericoloso! nei campi incolti danno fastidio perché sarebbe giusto farci un parco giochi per bambini e allora ce li avvelenate, se avete perso il lavoro è colpa del cane, se un c’è più bimbe uguale……. quando vi siete decisi ditemelo che c’h da portarlo fuori…..GRAZIE

  22. # capino

    ma cosa spendete i soldi per i cani tanto le aree rimangono vuote tutti i pratini di Livorno sono occupati da cani di tutte le taglie lasciati liberi da padroni prepotenti che credono di essere padroni del mondo fregandosene di tutti gli altri.
    votiamo chi si prenderà in carico la risoluzione per ridimensionare questi prepotenti.

  23. # Daniela 1

    O capino e sei poino nervosino , calmi calmi mamma mia! Bastaaaaa anche umani che si comportano peggio dei cani rincorrono e uccidono .

  24. # alessandra

    E’ vero Alessio, concordo con te. Io non capisco tutta questa rabbia per i padroni dei cani e quest’odio verso i cani. Lo so che ci sono persone che non si comportano bene e non raccolgono i bisogni, lo vedo anche io o che lasciano liberi cani anche di taglia grossa, concordo che così non và bene, allora appunto per questo chiediamo un’area riservata a noi e i nostri cani, per non dare fastidio a nessuno, per non far rincorrere più il povero Capino che dice che non ne può più….per Alex che dice che siamo alla frutta e che siamo frustrati, forse c’è da capirlo chi fra i due è più frustrato, e per quanto riguarda l’importanza che dò al mio cane rispetto alle persone, sicuramente di certe e ti assicuro molte, lui è al primo posto, per Esausto che mette a confronto problemi come la disoccupazione, il degrado e la delinquenza con quello che ho esposto io e altri… ma.. il lavaggio del cervello forse l’hanno fatto a qualcun altro.
    Antonio e altri che sono d’accordo con me, riproviamo a farci sentire, facciamo una petizione e raccogliamo firme come hanno fatto altri, un posto dovranno trovarcelo, siamo in tanti fra Scopaia e La Leccia che abbiamo i cani e abbiamo lo stesso problemi di “convivenza” fra diciamo “umani” e cani.

  25. # Ercole Labrone

    Soldi e tempo buttati via
    tanto chi ha i cani li lascia sempre fuori, le aree di sgambatura sono sempre vuote
    e non dite di no perchè è vero ed ogni proprietario di cane se interpellato ha sempre una scusa per non farlo stare dentro…
    ah ovviamente sempre senza guinzaglio ne, figuriamoci, museruola…
    ma queste cose non si possono dire ne scrivere perchè sono impopolari e si perdono voti

  26. # Livio

    Antonio forse non hai ben chiaro la faccenda….I proprietari sono al 55% dei cani(compreso uno che vuol tornare alla politica) e quindi: APRO i “recinti”, invio i vigili e “inizio” a far multe per “ingrassare” le casse comunali…Questa è “pura matematica”….1,2,3……..

  27. # Livio

    Caro CAPINO forse non hai ben chiara la faccenda: IL 55% degli UOMINI ITALIANI possiede un cane e questa è UNA BELLA SACCA DI VOTI….CAPITO CAPINO?…….

  28. # emme

    Un altra gabbia per cani. In casa e poi fuori. Chi é il cane ?

  29. # pino

    Per quei padroni che non ancora ben compreso la differrenza tra cane (animale) e bambino (essere umano) consiglierei di darsi una regolata, è inverosimile e incredibile mettere cani e bambini sullo stesso piano.

  30. # claudia

    Viva i cani…i gatti…e viva Livorno. ..Città animalista!!!!

  31. # annamaria liguori

    egr sign Alessandra , è veramente importante il problema che ha sollevato.
    le vorrei chiedere un indirizzo mail per esporle alcune idee a proposito
    grazie

I commenti sono chiusi.