Trelleborg e Gbl, troppo immobilismo

LIVORNO – A causa della situazione che si è venuta a creare nella trattativa che vede coinvolte le Aziende Trelleborg Italia e GBL, le organizzazioni Sindacali FILCTEM CGIL-FEMCA CISL-UILTEC UIL ritengono non più sostenibile l’immobilismo delle due aziende; per tali ragioni a partire dal giorno Lunedì 08.07.2013 i lavoratori dell’azienda GBL effettueranno un presidio permanente in Piazza nel Municipio.

I lavoratori rivendicano il diritto al lavoro e quello di avere certezze sul futuro delle due aziende che ormai da troppi anni vivacchiano tra minacce di chiusura e di licenziamenti del personale, il venir meno di questi due punti sta generando un clima di forte tensione, non più sostenibile e che rischia di sfociare in situazioni poco gestibili anche dalle scriventi organizzazioni sindacali.

Le scriventi OOSS, visto il clima che si respira nelle due aziende, hanno già richiesto l’attivazione del tavolo regionale di crisi, richiedendo il rispetto degli accordi sottoscritti.

Le OOSS e i lavoratori delle aziende in vista dell’incontro sensibilizzeranno la CITTA’ (cittadini, istituzioni) sulla vertenza in corso in particolare attraverso presidi e iniziative che saranno di volta in volta decise , non escludendo iniziative di protesta più incisive:

 

• Garanzia del posto di lavoro per tutti i lavoratori oggi impiegati nelle due aziende.

• Garanzia di piani industriali seri e di sviluppo da parte di GBL e di Trelleborg

• Attivazione di corsi di riconversione del personale di GBL e di Trelleborg mirati alla tutela del posto di lavoro.

A marzo c’è il rischio che alcuni lavoratori non siano ricollocati, Livorno non si può’ permettere una perdita ulteriore di posti di lavoro.

 

Le segreterie

FILCTEM CGIL-FEMCA CISL-UILTEC UIL

 

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # roberto

    Ma. ancora a parlare stanno i sindacalisti siamo in questa situazione al 80% per colpa vostra fatevi un giro nelle vostre cooperative e vedete avete combinato con le vostre idee (siete da premio nobel)

  2. # operaio trelleborg

    discorso complicato…..tutto gestito male,troppi galli nel pollaio,troppi lavativi e assenteisti che ottengono di più di chi lavora….e i sindacalisti…lasciamo perdere…

  3. # Fast

    Bla bla bla tutti bravi o cattivi dietro la tastiera…ci sono persone che perdono il posto di lavoro.. caro lavoratore tss nomi cognomi e fatti se no stai zitto… e non nasconderti….

  4. # ex......

    SONO D’ACCORDISSIMO CON IL COMMENTO DELL’OPERAIO TRELLEBORG, (ANARCHIA GENERALE) E LA DIREZIONE?

  5. # operaio trelleborg

    ho scritto solo il mio punto di vista….caro fast invece di criticare i commenti altrui dai la tua opinione sui fatti!!

  6. # stefania

    che brutto momento,siamo al medio evo.questa fabbrica da quando ha cambiato proprietari sta facendo il cavolo che vuole,tutelata dagli enti locali e sindacati vari che come da copione si vogliono distinguere,ma fondamentalmente sono uguali. Nasce cosi una vera faida tra i lavoratori,che offrono il loro prodotto….morte tua vita mia, dove ci sono manager c’è violenza non fisica ma mentale auguri a tutti

  7. # libero

    SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI…MA MAI AI SINDACALISTI..CHE SONO I PRIMI RESPONSABILI ….DI TUTTI QUESTI ACCORDI…E FIRMATARI….

I commenti sono chiusi.