Toncelli: questa è la fine di Piazza del Luogo Pio

Lo scontro tra i candidati delle primarie (finte) del centrosinistra ci ha dato alcune informazioni importanti. Ad esempio ora sappiamo che Ruggeri e il PD faranno costruire i terribili 5 palazzi di sei piani in Piazza del Luogo Pio. Incuranti della decenza e riempiendosi la bocca di parole vuote (per loro) come “turismo”, daranno le benedizione alla trasformazione della piazza in un quartiere residenziale. La porta della città per chi viene dal mare diventerà il… portone di un condominio. Possiamo dirci fortunati se non comparirà anche l’ennesima Coop. Metteranno altri abitanti (e tanti) dentro in un quartiere già caratterizzato da una difficile convivenza tra residenti e locali di intrattenimento. E’ evidente l’obiettivo. Alla fine i locali dovranno tutti sparire e la bellissima Venezia finirà nell’elenco dei tanti posti “normalizzati” di questa città, un luogo come un altro. Se però la cosa era ovvia per Ruggeri, che vuol fare “punto e a capo” solo per continuare il discorso di prima, vale la pena fare un ragionamento ulteriore per il candidato di SEL, che manifesta tutto il suo appoggio all’orrendo progetto nel quale peraltro c’è il suo zampino professionale. Va notato poi che (se vinceranno le elezioni) i palazzi saranno realizzati da Consabit, il cui Presidente è Stefano Salvadorini, guarda caso iscritto anche lui a Sinistra… Edilizia e Libertà. Si capisce quindi che qui si sta difendendo un interesse che travalica l’aspetto urbanistico per entrare in quello politico. E’ intenzione di una certa sinistra livornese (mentre quella sana sta cercando di organizzarsi in una lista unica, cosa che gli auguriamo) riuscire a costruire quante più abitazioni possibile in ogni spazio utile di questa città. Anzi, a quanto si sente dire l’apporto di Idà c’è già stato in molte delle ultime opere di trasformazione urbana della città, da Porta a Terra al Nuovo Centro. Scommettiamo che, se Ruggeri diventerà sindaco e dopo che sarà stato realizzato il Nuovo Ospedale, Idà metterà la sua firma anche sul progetto di trasformazione dell’attuale nosocomio? Cosa sorgerà al suo posto? Indovinate…

Cristiano Toncelli

Riproduzione riservata ©

7 commenti

 
  1. # Salvatore Favati

    Non so cosa ci sorgerà, io spero un casino, l’accento mettilo te dove credi meglio. Chissà se la politica si rende conto del fatto che ci sono attualmente oltre il 65% di immobili invenduti nel nuovo, e una popolazione in calo, non solo per colpa del calo delle nascite ma perché la gente ( immigrati compresi ) se ne sta andando?

    Boh, mancava a Livorno un altro quartiere dormitorio…

  2. # Xtiano

    Povera Livorno. Quant’eri bella, un tempo…

  3. # labrone

    SPERO VIVAMENTE CHE QUELLA DI TONCELLI SIA UNA SPARATA PRE ELEZIONI, DA QUANTO NE SO IO I LAVORI SONO STATI BLOCCATI DALLE BELLE ARTI, POI BOH..SAREBBE UNA COSA IGNOBILE.

  4. # Mauro

    labrone, purtroppo il progetto è approvato e questi lo portano avanti. Avessero portato avanti così il restauro delle fortezze e delle fonti del corallo, questa città sarebbe stupenda, invece sono solo capaci di fare danni

  5. # lupacchione

    veneziani all’erta. Vogliano distruggere il Nostro quartiere. No a questo PD

  6. # anonymus

    per non far succedere tutto ciò basterebbe non dargli più il voto a questa sinistra,e cercare di cambiare qualcosa in questa città visto che grazie a loro abbiamo perso molti posti di lavoro vedi siemes, ikea e via dicendo…meditate gente meditate

  7. # labrone

    ok mauro ma i progetti specialmente in zone storiche si cambiano..possibile che l’ente predisposto alla tutela non ci metta bocca??? ma la consabit o come stracazzo si chiama se le faccia sai dove le ase loro e questa giunta di ritardati!!! povera livorno de’ come ti hanno ridotta, e sarebbe bene che associazioni e circoli culturali si attivino quantomeno per cercare di limitare i danni visto che come mi dite l’iter è ormai partito..

I commenti sono chiusi.