Solidarietà all’Ex Caserma Occupata

La Federazione Anarchica Livornese e il Collettivo Anarchico Libertario esprimono piena solidarietà alle compagne ed ai compagni della Ex Caserma Occupata e alle famiglie occupanti i locali di via Ernesto Rossi.

La perquisizione effettuata martedì 5 novembre nei locali della ex ASL, con un incredibile dispiegamento di forze di polizia e con la militarizzazione di varie strade centrali, rappresenta un fatto gravissimo. Attraverso un simile intervento si è voluto criminalizzare un’esperienza concreta di risposta alla crisi, svincolata da canali istituzionali, e un’azione collettiva che cerca soluzioni immediate all’emergenza abitativa in città. Ben sedici sono le denunce scattate contro chi porta avanti questa lotta ed ha occupato e aperto a tutti una struttura abbandonata, ma evidentemente oggetto di piani speculativi che non devono trovare intralci.

Quest’ultima manovra repressiva si va ad aggiungere a molte altre: ricordiamo le denunce per i cosiddetti “fatti della prefettura”, che furono preceduti dalle  cariche poliziesche in Piazza Cavour, i decreti penali di condanna per l’occupazione e temporanea della Fortezza, le molte denunce ed i processi in corso relativi a semplici manifestazioni.

Nel caso di via Ernesto Rossi l’intervento è risultato ancora più odioso in quanto, oltre a colpire chi si impegna sul piano politico, si è voluto sconvolgere con una brutale perquisizione e con azioni intimidatorie il precario equilibrio di famiglie sfrattate e senza casa.

In un contesto nazionale in cui l’emergenza abitativa è sempre più grave, Livorno si presenta come la capitale degli sfratti, vantando il più alto numero di sfratti in rapporto alle famiglie che abitano in affitto.

La pratica di ogni giorno dimostra come sarebbe possibile, e facile, risolvere il problema della casa. Le occupazioni mostrano una realtà di immobili pubblici e privati abbandonati al degrado che, proprio attraverso la pratica dell’occupazione e dell’autogestione, tornano ad ospitare coloro che vengono sfrattati dalla società dominata dallo Stato e dalla proprietà privata.

È la proprietà privata la principale causa del dramma delle abitazioni.

La Federazione Anarchica Livornese e il Collettivo Anarchico Libertario sostengono le iniziative di protesta contro questa grave operazione di polizia e chiedono l’immediato ritiro delle denunce.

Federazione Anarchica Livornese

cdcfedanarchicalivornese@virgilio.it

Collettivo Anarchico Libertario

collettivoanarchico@hotmail.it

http://collettivoanarchico.noblogs.org

Riproduzione riservata ©