Romano (Idv): il presidente di Asa sia scelto da utenti e lavoratori

Mediagallery

Dopo il referendum sull’acqua pubblica, a Livorno si è avviata una discussione sulla necessità di riportare in mano pubblica la gestione di ASA. Attualmente il privato detiene i poteri decisionali pur avendo una quota azionaria di minoranza, le tariffe in questi anni sono aumentate per garantire il profitto al privato ma per gli investimenti su reti e impianti ASA si è dovuta rivolgere alle banche ed al finanziamento pubblico, evitando oltretutto di pagare regolarmente ai Comuni il canone di concessione dell’acquedotto, il che se non sbaglio costituisce un grave inadempimento. Ho appoggiato la proposta di fondere ASA con GAIA, società pubblica della Versilia, per ridurre il potere dei privati in ASA, inoltre ho proposto di utilizzare i ricavati delle gare della gestione del gas per ricomprare in parte le azioni del privato, ma si potrebbe anche pensare di rinunciare ai canoni di concessione in cambio del corrispondente valore in azioni.

Insomma, è evidente che la possibilità di avviare un percorso di ripubblicizzazione, come a Torino, Napoli, Reggio Emilia, Vicenza e molti altri comuni, esiste anche per Livorno e che serve solo la volontà politica. Per questo propongo a tutte le forze politiche che si dichiarano a favore di questo obiettivo, dentro e fuori la coalizione di centrosinistra, di impegnarsi a costituire un tavolo partecipativo per lo studio e l’avvio della ripubblicizzazione di ASA, analogo a quelli attivi in altre province italiane, che comprenda i sindaci del territorio, i rappresentanti del forum per l’acqua pubblica, le associazioni imprenditoriali e le organizzazioni sindacali.

Inoltre, come candidato alle primarie propongo che per la nomina del prossimo Presidente di ASA, rappresentante dei soci pubblici, il futuro sindaco di Livorno scelga tra una terna di nomi forniti da un consesso partecipativo, formato dalle associazioni di consumatori e utenti e dai rappresentanti dei lavoratori dell’azienda.

Andrea Romano – Candidato alle primarie per “Livorno cambia” e Italia dei Valori

Riproduzione riservata ©

11 commenti

 
  1. # Gloria

    Scusate una domanda che vorrei fare: romano è un dipendente dell’ato acqua? Se si non c’è un conflitto di interessi? Perché l’ato acqua non si esprime a tal riguardo, sulla ri pubblicizzazione dell’acqua? Ogni tanto vedo che dei commenti giustamente non li pubblicate ma io vorrei sapere per capire meglio con chi abbiamo a che fare alle primarie

  2. # Fede

    Con che soldi romano, che soldi? Siamo tartassati dalle imposte comunali, la tares riguarda una azienda interamente pubblica ed è altissima. Ricordiamoci è decisa con delibera di giunta e il bilancio è votato in comune, tanto per prevenire i soliti scaricabarili.

  3. # robe

    perchè non li leggete gli articoli, prima di criticare? romano indica benissimo con quali soldi si può pubblicizzare, anzi c’è anche il modo di scambiare i crediti da esigere con le azioni, senza spendere soldi

  4. # robe

    ecco, ora si raschia proprio il fondo del barile, a parte che ato acqua non esiste più, ma se uno lavora all’inps come impiegato gli si deve imputare le colpe di mastrapasqua? o se uno lavora in comune è responsabile di quello che fa cosimi? ma vergognati

  5. # IsaB

    scusi romano, ma le domande fatte da Gloria non sono polemiche, lei come qualcuno le chiede qualche cosa sbotta

  6. # robe

    il trucchetto di ricaricare la pagina sul cellulare per aumentare i pollici verdi e rossi l’abbiamo capito, ma c’è anche chi ha una vita da vivere 🙂

  7. # robe

    scusa gloria, ma io mi chiamo roberto 🙂

  8. # IsaB

    mi scusi vedendo l’animosità dei suoi commenti pensavo fosse romano. Piacere Lisa da computer fisso, con cellulare senza internet

  9. # Abboccano

    E allora perchè hai risposto tu?

  10. # IsaB

    Non posso commentare, da quando?? vedo che lei sta molto più tempo di tutti gli utenti insieme collegati su quilivorno. Torno alla mia tesi

  11. # cittadino

    Potrebbe, per cortesia, sig. ROMANO, pubblicare in maniera sintetica ed essenziale il bilancio finale 2013 di ASA? Nella certezza di una sua pronta risposta le porgo
    Distinti saluti

I commenti sono chiusi.