Questa è la differenziata in Venezia. Aamps risponde

Mediagallery

Questa è la raccolta differenziata nel quartiere Venezia. Uno schifo. A voi le conclusioni.

AAMPS RISPONDE
Ci permettiamo di dissentire dalle considerazioni del Sig. Parenti Massimo. Quanto evidenziato nella foto testimonia proprio la correttezza da parte dei cittadini nel corretto conferimento dei rifiuti secondo quanto previsto dal regolamento sulla raccolta porta a porta dei materiali. Sia la plastica che la carta-cartone, infatti, sono stati sistemati con cura senza alcuna fuoriuscita sul marciapiede, lasciando una condizione di igiene e decoro auspicabile in qualsiasi altra analoga situazione. La presenza dei cassonetti, invece, avrebbe potuto causare la presenza di rifiuti abbandonati con disagi facilmente immaginabili.

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # robe

    non è vero, quella non è la raccolta differenziata in venezia, è solo un mucchio di incarti imbustati e lasciati in strada in attesa del passaggio dei camioncini, non c’è niente di eccezionale visto che siamo sotto le feste
    molto peggio dove ci sono ancora i cassonetti, dove intorno ci lasciano sempre mobili, cessi rotti, materassi, frigoriferi o televisori
    voi del Comune, levatemi i cassonetti e fatemi fare come fanno in venezia con i bidoncini….o metto su internet le foto del cassonetto di via trieste!!!!

  2. # marco

    Bello si… vedere i sacchetti sui marciapiedi

  3. # Leonardo

    I sacchetti sui marciapiedi ci stanno solo il tempo (poco) fra quando vengono lasciati e quando vengono raccolti. Dove abito io i cassonetti sono perennemente circondati da spazzatura varia lasciata, chissà perché, fuori e non dentro i cassonetti stessi. Per non parlare del cattivo odore che esalano i cassonetti d’estate. Richiede impegno e spirito civico, ma ben venga la raccolta come in Venezia in tutta la città.

I commenti sono chiusi.