Il problema non è il cane, ma il comportamento del padrone

Buongiorno,
prendo spunto dagli ultimi articoli sui cani che ho letto su Quilivorno.it e dalle proteste nei loro confronti che vedo in questi giorni in città per dire la mia sull’argomento.
Trovo assurdo che ci sia tutta questa ”aggressività” verso i proprietari di cani, identificando nell’animale un problema per Livorno. Purtroppo la nostra è una città sporca dove vi abitano troppi maleducati che sporcano e impongono la loro arroganza e maleduzaione. I parchi pubblici di Livorno sono invasi da carta/borse nylon, siringhe, bottiglie e rifiuti vari buttati per terra, le poche volte che qualcuno decide di gettarli in un cestino dopo qualche giorno finiscono comunque per terra perchè non vengono svuotati abbastanza frequentemente e ce ne sono pochi e rotti. Ora il punto è che parte di queste persone così maleducate avranno anche un cane (visto che a Livorno avere un cane da compagnia è pratica molto diffusa ) e come potete aspettarvi che raccolga i bisogni dell’animale o che si comporti rispettando gli altri? Il problema non è il cane o l’avere il cane, il problema è l’ignoranza che vige tra i livornesi e pertanto la soluzione non è attaccare e generalizzare su chi vive portandosi a fianco un cane.
Perchè nessuno ha fatto e pubblicato riprese dello stato dei parchi dopo il 1 Maggio o il 25 Aprile? Perchè nessuno ha fatto riprese alle condizioni in cui è stata lasciata Villa Corridi l’estate passata dopo i concerti? Dove oltre allo sporco in genere sono rimasti i picchetti in ferro del palco piantati in terra a mesi? Tutte queste mamme premusose non avevano paura che ci cadessero i loro bambini? Con questo non difendo nessuno, sono pienamente d’accordo che servirebbe più severità soprattutto per chi non raccoglie i bisogni del proprio animale perchè sono il primo a indignarmi quando vedo strade o prati sporchi e lo dico da proprietario di un cane. Ma il problema è molto più profondo di quanto si voglia far credere, avete mai visto in quali condizioni sono i recinti per lo sgambatoio dei cani? Perchè chi non raccoglie per strada non aspettatevi che lo faccia all’interno dei 20 mq di recinto e io dovrei portare il mio cane, che ho educato con passione, spesa economica, e rispetto degli altri, la dentro? Scordatevelo. Il mio cane non va ad infastidisce gli altri, è ubbidiente e sempre sotto controllo, non segue le persone, non salta addosso, non abbaia eccessivamente ( mordere non se ne parla assolutamente ) e ha dei propriteri che ne puliscono lo sporco, pertanto merita rispetto come se lo merita qualsiasi essere vivente.
Perchè nessuno si lamenta dei bisogni che lasciano i gatti dal momento che Villa Corridi e la Fortezza sono colonia riconosciuta dal comune? Perchè vi svelo un segreto quelli non li raccoglie nessuno… , a me non danno assolutamente fastidio, ma mi infastidisce molto la signora che presentandosi come giornalista accreditata mi fa notare urlando e con arroganza che non posso entrare in un parco pubblico ( per altro privo di aree dedicate esclusivamente ai bambini ) con il mio cane al guinzaglio perchè la legge me lo vieta ( e niente la convince che si sta sbagliando perchè la legge non dice questo e nemmeno il cartello al cancello di ingresso ) oppure mi infastidisco i vigili che di domenica pomeriggio ( e pertanto con i reltativi costi pubblici ) si nascosti per sorprendere qualcuno a scioglie il cane prima di arrivare al recinto dedicato, ma quello che mi infastidisce ancora di più è vedere scrivere che i cani mordono e che sono un pericolo pubblico, che si sta aspettando solo che si verifichi una disgrazia, ma non le leggete le notizie sulla delinquenza a Livorno? Risse di 50 persone con bastoni in pieno centro di pomeriggio ( vedi notizia di pochi giorni fa ), persone che si accoltellano ( vedi notizie di pochi giorni fa ), scazzotate nei negozi per del prosciutto tagliato male (notizia recente) o alla guida per una precedenza mancata, scippi, auto date alle fiamme nella notte e atti vandalici vari, ecc ecc. Forse siete troppo impegnati ad aspettare la notizia del morso? Davvero credete che sia più probabile che durante una passeggiata possiate venir morsi da un cane piuttosto che colpiti da un pugno di un vostro simile? Provate ad accendere la tv ed ascoltate le notizie, state certi che l’aggressione di un cane nei confronti di un umano finirebbe subito nei titoli principali, ma difficilmente ne sentirete parlare salvo casi eccezzionali, piuttosto avrete in primo piano aggressioni fra persone e quando sentirete parlare di animali sarà per dei maltrattamenti da loro subiti.
Qui occorre meno tolleranza per l’arroganza e la maleducazione e vedrete che sarà risolto anche il vostro tanto caro ”problema dei cani”. Fatevi una bella rilfessione.
Lettera, dove diversamente dalle altre, si richiede la pubblicazione della firma.

Chiarini Dario

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # Dosolina

    Bravo Dario, bella lettera e non potevi esprimere meglio e con con tanto garbo il tuo pensiero che coincide perfettamente con il mio. Hai ragione su tutti i fronti ma non ci resta che andare avanti per la nostra strada fatta di rispetto verso gli altri perché la vedo dura cercare di aprire menti ottuse! Di nuovo complimenti!

  2. # katia

    Bravo Dario !!! Condivido in pieno le tue parole !!

  3. # gianni

    sarebbe opportuno che le istituzioni usassero lo zoccolo duro per questi padroni incivili e maleducati e che fingono di non conoscere le norme comunali vigenti.

  4. # dario

    Non nei confronti dei padroni incivili, ma nei confronti del livornese ignorante e arrogante in generale, il fatto che alcuni di essi abbiano un cane e’ secondario.

  5. # Nedo

    Bravo Dario, hai espresso con civiltà, educazione e chiarezza quello che tante volte, agitato dai commenti insulsi che leggevo sotto gli articoli riguardanti cani, non sono riuscito ad esprimere io.

  6. # Laura

    Quindi tu dal tuo punto di vista civile, come la vorresti risolvere la problematica annosa dell’inciviltà di queste persone che causano sporcizia sui marciapiedi lasciando defecare il proprio animale ovunque?

  7. # dario

    Dal mio punto di vista civile si fronteggia applicando la tolleranza zero per qualsiasi forma di sporcizia, a Livorno sembra che ci siano due categorie: chi ha i cani e chi ne e’ insofferente mentre invece la lotta deve essere tra chi vuole la città pulita contro chi la sporca. Quindi le sanzioni devono esserci anche per chi getta cicche e gomme per terra, per chi getta i rifiuti fuori dai cassonetti o mobili per strada e qualsiasi altra sporcizia. Davvero ho estrema difficoltà a capire come molti siano concordi e attenti alla sporcizia dei cani e completamente ciechi di fronte ai rifiuti per le strade, sui prati e nelle spiagge. Le multe ai padroni di cani inadempienti ne ho viste fare molte, ma a chi lascia il sacchetto in spiaggia mai…

  8. # Nedo

    Concordo nuovamente in pieno…potrebbe essere l’occasione per fare un’azione comune per entrambi i fenomeni