Prelievi domiciliari fra il numero e il “giro”, che vita da cittadino

Caro Direttore, al Poliambulatorio il codometro rilascia i numeri per le prenotazioni dei prelievi domiciliari solo dalle 15.30 alle 17.30. Prima puoi spingere il tasto quanto vuoi ma l’agognato numero non esce. Si forma pero’ una numerazione parallela e non ufficiale detta “aver preso il giro”. Alle 15.30 un’impiegata arriva,chiede appunto se si ” e’ preso il giro” (a cosa serve allora l’erogatore elettronico?!) e cerca di distribuire i preziosi numeri. Cerca perche’ viene assorbita dalla ovvia discussione che dura da quasi due ore tra coloro che agognano al prezioso pass verso il paradiso dei “domiciliari”,termine che ricorre più qui che in Tribunale.Intanto i “normali” utenti che devono prendere “normali” prenotazioni devono forzare il blocco,a loro rischio e pericolo,per accedere al “codometro”.guardati con sospetto dal presidio dei “domiciliari”.
Ma, assurdita’ nell’assurdita’, come si puo’ pretendere di “prendere il giro” in una sala d’aspetto piena di gente che deve fare prenotazioni “normali” e ritiri? Si deve urlare? Oppure ci si deve evidenziare come nelle maratone,magari con un bel cartellino appeso al collo? La cosa triste e’ che debbano sorgere discussioni per niente,in particolare tra persone che ai “domiciliari”,evidentemente hanno persone particolarmente malate o comunque limitate assai nella deambulazione. Pero’, a quanto pare,la nostra ASL e’ su Twitter… Sconsolati saluti, sperando che si ponga rimedio,

Stefano Turini

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # alina

    Purtroppo debbo recarmi spesso nei vari distretti e purtroppo SEMPRE , ed in qualsiasi orario in cui vado, devo”sorbimmi “assurde discussioni che mai avrei davvero voglia di sentire .
    Spesso e’ l’addetto ai lavori che non sa spiegare o non puo’ dare risposte esaudienti all’assistito che giustamente poi si irrita ed “esplode”.
    Trovo poi ASSURDO e VERGOGNOSO poter prenotare i prelievi domiciliari solo in orari “ristretti”.Mi piacerebbe che qualcuno delle ALTE CARICHE CI ILLUMINASSE dato che NOI NORMALI CITTADINI dobbiamo anche lavorare tra una sofferenza e l’altra e tempo da perdere ne abbiamo davvero “PUNTO”!”Escogitare “ un sistema online oltre agli “orarini”no?Ringrazio per la risposta che di sicuro a breve ci daranno e cordialmente saluto

  2. # francesco

    o lo metti a ciclo continuo 24 ore o se dai un orario di apertura ci sarà sempre la gente che si ammassa all’uscio du ore prima. tanto sennò le risse alle 6 e un quarto fuori del cancello un si son viste….

I commenti sono chiusi.