Prc: quadro preoccupante della situazione politica livornese

Il contesto e i motivi della revoca dell’ex Assessore Simona Corradini ci consegnano un quadro preoccupante della situazione politica ed istituzionale livornese. A circa un mese dalle elezioni il neo Sindaco Filippo Nogarin e l’ampia maggioranza che detiene in Consiglio Comunale, non sono stati in grado di presentare una Giunta e avviare una nuova fase di governo della Città. Al netto dei riflettori nazionali puntati sulla città, dei fiumi di dichiarazioni d’intenti, dei raid diurni e notturni nel porto, non abbiamo ancora apprezzato gli indirizzi programmatici e atti che facciano capire ai livornesi la direzione di marcia di questa amministrazione, un cronoprogramma che ne indichi i tempi di attuazione a breve e medio termine. La revoca di Simona Corradini evidenzia anche come questa maggioranza sia condizionata da se stessa, soprattutto da suoi problemi procedurali interni che seppure presentati come delle novità non hanno niente di nuovo e condizionano pesantemente l’autonomia degli organi dell’Amministrazione a partire dal Consiglio Comunale e dal Sindaco stesso. Auspichiamo che i consiglieri comunali eletti dalla coalizione di Sinistra si attivino per superare questa fase di stallo e cominciare ad affrontare urgentemente i problemi della Città.
Vladimiro Mannocci
Segreteria PRC
Federazione di Livorno

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # asciugati

    Boia deh un pò di riposo per i soliti rimasti anche senza gli ultimi strapuntini noooo ?

  2. # AZ

    il problema è che si stanno riposando e molto quelli che dovrebbero governare o peggio il sindaco da solo lavora 13 ore ma non concretizza niente, solo proclami, che il giorno dopo vengono smentiti….concordo in pieno con prc, grande preoccupazione, e il fatto che lo avevo detto non mi gratifica.

  3. # Tony

    Credo che la voglia di cambiamento sia male interpretata in questo inizio di legislatura. Il vero cambiamento poteva essere solo quello di dare fiducia alla coalizione di sinistra, in particolare a Sinistra Unita che rappresentava anche Rifondazione Comunista. Una forza di governo con capacità di governo vera. Ma chissà perchè tutta la voglia dei vecchi comunisti che sempre ricordano i tempi del partito finisce in cabina elettorale e l’unica forza davvero comunista non viene premiata. Misteri delle cabina elettorale!