Ecco perché siamo considerati maleducati. Guardate qui

Mediagallery

Dietro la stazione, ecco perché fuori siamo considerati maleducati. Come dare torto a chi fa simili considerazioni. Miglioriamoci tutti.

Umberto Rondina

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Francesca

    magari fosse solo questo… auto non autorizzate sul posto disabili, sulle discese per disabili, sulle strisce, gli autobus che si fanno rincorrere, le cacche di cane, i mozziconi per terra, l’immondizia fuori dai cassonetti, e i miei amici stranieri soprattutto si lamentano che siamo troppo rumorosi noi italiani: nel senso che usiamo troppi mezzi e nel senso che urliamo sempre, siamo sempre arrabbiati, siamo sguaiati insomma.. Si riuscirà mai a darsi una regolata?

  2. # roberto5

    guarda che al 99% i carrelli che sono stati lasciati li, sono stati lasciati non da cittadini livornesi ma dai pank bestia che razzolano dietro la stazione e decine di zingari o rom che usano questi attrezzi per spostare le loro cose e lasciano i carrelli dove gli capita…io lavoro vicino la stazione e mi è capitato moltissime volte di vedere queste cose…quindi si certo siamo maleducati noi livornesi ma apriamo gli occhi e non addossiamoci colpe non nostre grazie saluti

  3. # Lamammadell'imbecille

    Umberto, benedetto figliuolo, ma due carrelli colmi di bottiglie di plastica in un parcheggio nei pressi della stazione possono etichettare una città?!?!

  4. # Liiliputz

    Assolutamente si!!! E fossero solo quelli !!!

  5. # Beppone

    E’ basta! questo tipo di maleducazione non c’è solo a Livorno, ma nel resto del paese, città d’arte comprese…e la colpa non è solo degli extracomunitari, ma anche di tantissimi italiani. Provate a girare per le varie stazioni è vedrete che è cosi….naturalmente come fate a Livorno, fatelo dalle altri parti, perchè se qui fotografate via masi e giusto che a Milano o Roma, fotografate le strade adiacenti all’ingresso principale.

I commenti sono chiusi.