Parcheggio viale Libertà…una landa desolata

Mediagallery

Gentile redazione, parcheggio di viale Libertà, per chi è di Livorno sa che questo è un parcheggio funzionante, ma per chi arriva da fuori città, vede solo una landa desolata e trasandata, preda di erbacce in ogni dove, con angoli che possono far a gara con una foresta, naturalmente non ci possiamo far mancare lattine, bottiglie e non ben specificata altra mercanzia,certo non si chiede che un parcheggio a “pagamento” sia lustrissimo, non per questo gli altri “liberi” debbano essere trascurati, ma dare un po’ di decoro e pulizia in più è quello che servirebbe.

Distinti Saluti
Paolo Mura

 

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # Carlo

    Non solo, hanno speso anche per mettere cartelli luminosi in giro per la città per informarci che quel parcheggio è perennemente libero. Dopo anni di “sperimentazione” dovrebbero avere l’umiltà o di renderlo libero o di farci un giardinetto.

  2. # LEO

    io abito in zona
    e dal momento che è abbandonato potrebbe essere usato magari dai residenti
    oppure per parcheggio stadio invece di permettere il parcheggio sui marciapiedi o in mezzo di stada

  3. # Luciano

    Grande Bettini palme in piazza grande, degrado ovunque

  4. # carla

    Bravo Paolo Mura. Il parcheggio è nato nel 1999, fu gestito dall’Atl e doveva favorire il bus verso il centro. Ma ad esempio il piccolo Pb1 non è mai arrivato a Barriera Roma..
    Nel 2009 il Sindaco propose al circolo Fabbricotti di gestirlo!
    Allora si è fatto prima il parcheggio al Cisternone e poi all’Odeon

I commenti sono chiusi.