“L’Asl non venda via E. Rossi, lo prendiamo noi”

Come comitati autonomi e famiglie abitanti di via Ernesto Rossi accogliamo con favore la decisione del nuovo sindaco di bloccare il progetto del nuovo ospedale. Una scelta sacrosanta che va nella direzione di “accogliere” le richieste di migliaia di cittadini Livornesi e comitati che per anni si sono battuti contro questa e altre grandi opere inutili, dannose e costose.
La struttura di via Ernesto Rossi, che ospita numerosi progetti sociali oltre che 14 famiglie con bambini, rientrava all’interno del piano di alienazioni dell’Asl proprio per finanziare il progetto del nuovo ospedale.
A questo punto e dopo che alcune aste di vendita sono andate deserte chiediamo un incontro pubblico con i vertici di Asl per aprire una trattativa che porti alla regolarizzazione temporanea dell’immobile occupato. Sarebbe a nostro avviso un segnale importante nei confronti della città tutta e un modo per dimostrare concretamente la volontà di accettare la scelta dei cittadini. In via Ernesto Rossi trovano ospitalità un centro riuso e riciclo , un mercatino dell’usato, un ostello aperto a tutti ad offerta libera ( la scorsa settimana hanno usufruito della struttura circa 30 buddisti e un monaco Tibetano accorsi in città per la visita del Dalai Lama) un consultorio medico e una ludoteca.

Comitati autonomi Ex Caserma Occupata

Riproduzione riservata ©

4 commenti

 
  1. # emilio

    …..SI SENTIVA GIA’ IN CLIMA ELETTORALE UN CERTO ARRUFIANAMENTO DEI 5 STELLE CON L’EX CASERMA ED I RAGAZZI CI STANNO CASCANDO O VOLUTAMENTE AVVICINANDO…..BOH NON CI CAPISCO PIU’ NIENTE…..I 5 STELLE NON HANNO NIENTE DI COMPAGNI, ANZI….E POI I BUDDISTI DATO CHE HANNO PAGATO TRA I 40 E I 120 EURO PER VEDERE L’AMICO DEI CAPITALISTI POTEVANO ANDARE ALL’HOTEL PALAZZO A DORMIRE ! W IL 1921 !

  2. # templare

    w il 2014 ! Finalmente

  3. # Francesco R.

    Era l’ora!!! In bocca al lupo a TUTTE le nostre famiglie di concittadini più “disagiate”. Che sia l’inizio di un qualcosa di concreto…

  4. # Anase

    Mai , ripristiniamo il distretto sanitario all’uso per cui nacque , quindi per tutti .

I commenti sono chiusi.