Non potevano parcheggiare un po’ più in là?

Mediagallery

Complimenti a chi ha parcheggiato la macchina della polizia municipale sul viale Italia in netto divieto di sosta ( motore spento finestrini chiusi, nessuno nei paraggi!). Grande esempio di rispetto al codice stradale!

Sandro Bernini

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # gmagri

    C’è poco da meravigliarsi. I cittadini hanno quasi sempre la percezione che i vigili credano di stare a casa loro anche quando sono in servizio.
    Un’amministrazione seria prende la targa dalla foto, risale a chi aveva in carico la vettura, ci fa una bella “chiacchierata” in ufficio e se le motivazioni fornite non sono VALIDE e CONFUTABILI prende provvedimenti.
    Ops scusate….è vero…..siamo a Livorno….beh allora è tutto normale 🙂
    A proposito….nel caso, sono 2 punti di patente in meno più ovviamente la sanzione pecuniaria.

  2. # NONNO

    QUESTO E’ UN ESEMPIO AL CITTADINO…..VERGOGNA.

  3. # lybra

    Ci potrebbero essere molti validi motivi che giustifichino quel parcheggio…

  4. # èsemplice

    Saranno stati in pausa . . . . .

  5. # LEO 2

    fanno quello che vogliono

    lunedi 14 alle ore 15.30 circa
    passo davanti ai 4 mori
    c’è un auto posteggiata in zona pedonale intorno al monumento
    arriva un auto dei vigili , posteggiano anche loro in area pedonale e scendono 2 vigili
    ora gli fanno la multa dico io

    macche – scendono e vanno al bar

  6. # Diego

    E vogliamo parlare delle cinture di sicurezza? Quanti di noi li hanno visti senza perlomeno una volta???

  7. # lybra

    Art.172 CDS..”… Sono esentati dall’obbligo di uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per bambini:
    a) gli appartenenti alle forze di polizia e ai corpi di polizia municipale e provinciale nell’espletamento di un servizio di emergenza; ..”

  8. # Diego

    Si Libra appunto, quello che intendevo dire e’ che non le mettono neanche quando non sono in “espletamento di servizio di emergenza” poi diciamoci la verita’….MA CHI GLI CONTESTA NULLA ??? Anche se vanno in pausa caffe’ e vanno senza cintura sanno loro come far figurare che erano in stato di emergenza. Solo noi comuni mortali si devono pagare le distrazioni e gli errori vero ? Poi spiegatemi gli stati di emergenza dei vigili urbani a Livorno neanche fossero i “falchi” della squadra mobile !

  9. # Lybra

    Motivi di emergenza ce ne sono tanti..anche in una città come Livorno..è sempre più facile criticare senza sapere..

  10. # susy

    Che bell ‘esempio??? Allora che cosa si deve dire di quei genitori SCELLERATI che non rispettano le regole stradali quando hanno i figli a bordo? (Passare con il rosso, non rispettare le precedenze, portarli in scooter senza casco…ecc ecc )ecco quelli si devono VERGOGNARE!!!!!!!! SI DEVE SARE SEMPRE CONTRO ALLE FORZE DELL’ORDINE CHE FANNO IL PROPRIO DOVERE FACENDOSI UN MAZZO COSI!!!!

  11. # Diego

    LYBRA , RISPOSTA LA TUA EVASIVA CHE AGGIRA LA REALTA’ INVECE DI AFFRONTARLA, RIBADISCO IL CONCETTO (E NON CRITICO PROPRIO NESSUNO) CHE I VIGILI URBANI ANCHE QUANDO NON SONO IN “ESPLETAMENTO DI SERVIZIO DI EMERGENZA” NON INDOSSANO LA CINTURA, COME PURE INVITO A COLORO CHE NON CI CREDONO DI VEDERE CON I PROPRI OCCHI QUANTO HO DETTO, A MENO CHE NON SIA SOLO IO A VEDERE…….MA POI ALLE SOLITE….CHI GLIELO CONTESTA?? NESSUNO OVVIAMENTE, PERO’ SE LO FAI TU COMUNE “CITTADINO” COME LORO CI CHIAMANO, SEI IN CONTRAVVENZIONE! MA COSA PARLO A FARE MA SOPRATTUTTO….CON CHI PARLO?? IL MURO E’ IL SOLITO (DI GOMMA) E NESSUNO DARA’ MAI IMPORTANZA A QUELLO CHE HO SCRITTO.

  12. # patrizia

    sicuramente il motivo urgente era fare le multe nel tratto dell’accademia.