Nessuno parla più dei bidoni tossici, vicenda nel dimenticatoio?

Egregia redazione Quilivorno.it,
la vicenda che tanto creò rilevanza nell’opinione pubblica è andata diretta nel dimenticatoio. Trattasi della nota vicenda dei fusti di materiale altamente inquinante persi vicino alla Meloria da una nave della Soc.Grimaldi. Nessuno ne parla più, ne le autorità competenti e ne la stampa. La Capitaneria di porto dovrebbe imporre alla Soc. che ha recato il danno, di recuperare a proprie spese il tutto,è così non è vero? L’amministrazione comunale,che aveva preso di forza questo evento per risolverlo(compresa l’opposizione che ne faceva cavallo di battaglia) si è ammutolita e così anche i quotidiani non ne parlano più. E intanto,in un area di massimo rispetto ambientale,dove anche i natanti hanno il divieto di accesso perchè inquinano,nessuno che imponga alla Soc. che ha deturpato l’area suddetta di operare in bonifica del malfatto. Spero invece(a dispetto di questo silenzio)che tutto stia andando a buon fine e se qualcuno sa qualcosa che parli, grazie.

Raffaele Formigli

 

Riproduzione riservata ©

3 commenti

 
  1. # uimmei

    Lei ha ragione, il fatto accaduto è di una gravità assoluta ed il tutto lo definisco una vergogna inenarrabile

  2. # frankie

    Eppure ora abbiamo anche il robot: perché non vengono riprese le ricerche?
    Chi, ha inquinato l’ ha fatta ancora franca?
    Chi ha manifestato CONTRO IL RIGASSIFICATORE, perché non si assume
    ora l’ incarico di svegliare la cittadinanza, su questo grave perdurante danno?
    Ma i cittadini debbono vivere perennemente da sudditi muti e accondiscendenti?
    frankie

  3. # carla

    bravo sig.Formigli. Ed ogni tre mesi invii un messaggio a Quilivorno ricordando il caso dei bidoni, lo leggeremo e solleciteremo.

I commenti sono chiusi.