Pochi cestini in strada, anzi uno e in mezzo al marciapiede. I disabili ringraziano. FOTO

Mediagallery

Mi è capitato di girare per le strade della città e non trovare un cestino per i rifiuti ma mai mi sarei immaginata di trovarne uno proprio qui, in via Mayer all’altezza del n 14 collocato nel centro esatto del marciapiede già molto stretto. Quale mente può aver ideato di metterlo così e quale altra mente può aver approvato tale progetto? Gli handicappati, gli anziani e le mamme con passeggino ringraziano sentitamente!

 

Carla Mannoni

Riproduzione riservata ©

13 commenti

 
  1. # Stella

    Eeeh, cara signora, pensa che sia l’unico?! Anche nelle stradine nei pressi di piazza xx settembre ce ne sono, messi così! Danno noia anche a chi non ha carrozzelle o bimbi, ma i marciapiedi sono talmente stretti che o così, o nulla. Andrebbero messi magari giù dal marciapiede, ma suppongo che il primo automobilista che deve parcheggiare li butterebbe sul marciapiede per farsi posto….

  2. # il critico

    La solita vergogna livornese

  3. # silvia

    Anche in via dei mulini davanti al godzilla ce n’é uno sul marciapiede, per passare con un passeggino sei costretto a scendere in mezzo di strada.

  4. # Silvia

    Siamo una citta` di ridicoliiiii

  5. # wilem

    Chiedo al quotidiano online QuiLivorno di inoltrare le foto dei cittadini ad un indirizzo mail “attivo” che faccia riferimento alla giunta comunale. Ad oggi tutti hanno smart-phone, tablet, iPad, IPhone etc etc… oltre che a pubblicarle sul quotidiano fatele arrivare direttamente ai protagonisti della vita politica labronica !! Avranno sicuramente un ndirizzo di posta elettronica.
    Grazie

  6. # Mi vergogno di essere italiano

    Eeeh cara signora,cosa vuole che ce ne freghi a noi…non siamo
    mica disabili.Quando le cose non ci riguardano,vuol dire che non sono importanti! Classico menefreghismo Made in italy.

  7. # caterina

    Approfitto per segnalare in via Lamarmora, davanti al civico 4, il cestino è sparito (era rotto, evidentemente lo hanno rimosso senza ricordarsi di sostituirlo).
    Risultato: essendo il civico 4 sede di numerosi uffici, le scale di ingresso e il marciapiede antistante l’ingresso sono coperti di cicche e cartacce….

  8. # caterina

    con gli smart phone, i tablet e i cellulari, si fa prima a fare una telefonata all’ufficio segnalazioni del comune, invece che andarlo a dire a QuiLivorno…
    Ma si sa, ormai la generazione dei social network ha influenzato gli atteggiamenti di tutti, giovani e meno giovani, e piace di più vedere tanti pollici in su al proprio commento, rispetto che fare concretamente qualcosa per la comunità…

  9. # caterina

    ps: per inciso, io la cosa l’ho segnata all’aamps alla mail: aamps@aamps.livorno.it però al momento zero risposte… e soprattutto zero fatti..

  10. # larina

    E PERCHE’ CON I PASSEGGINI!!!
    UGUALE !!!

  11. # Daniele

    Spett.AAMPS in riferimento ad una segnalazione critica di uno spostamento di cassonetti per la differenziata e per l’eliminazone di cestini fissi mi fu risposto tutto ciò era stabilito dai TECNICI della Vs. società e naturalmente era inconfutabile .In tempo di crisi gli stipendi DEVONO essere elargiti a personale competente

  12. # silvia

    Noooo! Ma bisogna esse deficienti !

  13. # paolo verner

    Bisognerebbe indire la caccia al genio, in questo caso sono 2: L’ assessore dell’epoca che ha approvato l’acquisto e la messa in opera di quelle orribili “supposte”, vero e proprio orrore di arredo urbano. Il secondo è il funzionario Amps che ne ha stabilito la locazione. Non è l’unico messo così, ce ne sono tanti altri. Fanno schifo e sono inadatti alle nostre strade del centro.

I commenti sono chiusi.