“Mia figlia salvata sull’autobus, grazie di cuore a tutti”. Ctt: daremo encomio all’autista

Mediagallery

Quante volte ci lamentiamo di ogni qualsivoglia situazione: fila alla Asl, lentezze allo sportello, urliamo e litighiamo in situazioni inutili, protestiamo perché l’autobus è in ritardo di due minuti o perché è troppo pieno o perché è troppo vuoto, etc. etc. Ma noi siamo livornesi e ne siamo fieri: cacciucco, grande sensibilità, grande disponibilità e un cuore d’oro. Questo è il nostro motto.
Oggi ho il piacere di ringraziare pubblicamente il servizio trasporto Ctt e il suo personale. Ecco i fatti. Martedi 17 mia figlia con il suo fidanzato si trovava sull’autobus di linea urbana n. 6 verso le ore 15,30, quando nei pressi di piazza Cavour si sentiva male e sveniva. Sono stato chiamato per telefono e nel più breve tempo possibile sono subito accorso. Quando sono arrivato con mia grande meraviglia ho trovato l’autobus vuoto con solo la presenza di mia figlia, fidanzato e l’autista  Riccardo Meoni, autorizzato dalla direzione che senza darmi fretta e con tanta gentilezza, serenità e grande professionalità era a completa disposizione di mia figlia. Bene ringrazio prima di tutto il signor Meoni per la disponibilità, la direzione dell’azienda Ctt per l’attenzione a chi in quel momento aveva bisogno e poi le persone che sono dovute scendere per prendere un’altro autobus magari dovendo ritardare ad un proprio impegno.
Grazie, grazie di cuore a tutti.
PS: Mia figlia adesso sta bene. Grazie.

Renato Calì

Ctt risponde – La direzione Ctt Nord esprime compiacimento per il comportamento tenuto dal nostro conducente Riccardo Meoni in data 17 giugno u.s., quando, intorno alle ore 15.30 nei pressi di Piazza Cavour, ha prestato soccorso ad una passeggera, come da segnalazioni pervenute da Codesta Redazione. Felici anche del buono stato di salute della ragazza, l’azienda comunica che provvederà ad emettere una nota di encomio al dipendente.

Riproduzione riservata ©

26 commenti

 
  1. # ombretta luna

    E ora sentiremo di fronte a questa bellissima cosa i commenti dei soliti abituè che mi auguro una volta buoni. Da parte mia un encomio al Sig. Riccardo Meoni vero Uomo, bravo dipendente ma soprattutto ottimo Livornese !!!!!!!

  2. # luigi

    SIG. MEONI, HA ADOTTATO UN COMPORTAMENTO VERAMENTE AMMIREVOLE E SOPRATTUTTO ESEMPLARE, DOVREBBERO ESSERE TUTTI COME LEI CON TUTTO IL RISPETTO DOVUTO VERSO I SUOI COLLEGHI, BRAVO.

  3. # ciacciamea

    Complimenti all’autista ed al padre di questa ragazza che ha saputo apprezzare e valorizzare il gesto!!!

  4. # Andrea

    Mi fa molto piacere che la ragazza in questione stia bene e che tutto si sia risolto per il meglio, ma francamente non capisco il motivo di tanta meraviglia e che cosa c’entri la fila alla ASL?
    Da quando in qua, fare il proprio dovere con coscienza suscita meraviglia?
    Un plauso al sig. Meoni, che ha interpretato al meglio il suo dovere di autista e di uomo, ma avrebbe dovuto stupire il contrario.

  5. # pedrito

    UN COMPLIMENTO AD UN VERO LIVORNESE…Abbiamo molti difetti ma quando si tratta di
    aiutare qualcuno non ci batte nessuno…alè LIVORNO

  6. # gino

    Che bella notizia! non ci vuole niente per fare la cosa giusta anche se sul posto di lavoro, dovrebbe essere una cosa normale interrompere la corsa ma di questi tempi sembra fantascienza! è finito tutto bene ma poteva essere una cosa più grave! bravo il conducente!

  7. # roberto

    ecco,in questi casi sono fiero di essere livornese.grazie a tutti

  8. # ci sono anch'io

    apri la televisione, leggi i giornali sembrano bollettini di guerra, finalmente una buona notizia da una città civile con un cuore grandissimo e ne sono fiero, un ringraziamento all’autista dell’autobus e un saluto di una buona guarigione alla ragazza (anche se ho letto che si è ripresa subito)

  9. # salvatore favati

    Intelligenza, colpo d’occhio, prontezza di riflessi e rapidità di esecuzione; sembra una supercazzola, ma è quel che è successo; bravo, spero di incontrarlo una volta o l’altra!

  10. # Il Moralizzatore

    “Salvata”? sarà stato un calo di pressione per il caldo non esageriamo sarebbe più corretto scrivere soccorsa.

  11. # lina

    Mi sembra un comportamento normale il gesto dell autista! Trovo anomalo l’identificazione con la bontà dei livornesi e tanta meraviglia!

  12. # Enzo

    Moralizzatore hai ragione anche te, pero’ rifletti prima di inserire la lingua:
    L’autista secondo te era Houdinì? Se la vista collassare sapeva un cavolo quella poveretta cosa aveva, ecco un classico caso di invidia di …mancato protagonismo, ma mi faccia il piacere!!!

    Enzo Rocchi

  13. # Il Moralizzatore

    Caro Enzo, nessuna invidia ho solo sottolineato il titolo catastrofico per fare notizia, un modo di fare giornalismo che non condivido, non ho certo svilito il gesto, infatti ho scritto “soccorsa”, quindi ho comunque evidenziato il gesto altruista.

  14. # cappuccino

    Daccordo con te Lina, oggi basta così poco per essere incensati come eroi. In quanto al luogo comune del “cuore” dei livornesi, meglio lasciar perdere!

  15. # AnToNiO

    Concordo

  16. # vixen

    BRAVO BRAVO BRAVO

  17. # Marta

    E’ tanto difficile evitare commenti inutili? In una società come la nostra,dove c’è tanta indifferenza a parer mio,è normale che ci sia meraviglia per un gesto del genere. Parlate di eroi,esagerazioni..voi avreste fatto le stesso? Quindi anche da parte mia tanti complimenti all’autista!

  18. # roberto

    complimenti all’autista e auguroni alla ragazza, di cuore.

    Devo dire che, nel mio piccolo,a me viene spontaneo aiutare chiunque in difficoltà come suppongo la maggior parte delle persone normali; dovremmo preoccuparci di chi NON soccorre una ragazza che si sente male e fargli passare dei guai.

    l’autista secondo il mio modesto parere ha fatto il suo dovere, chiamarlo eroe forse è un pò esagerato.

  19. # cappuccino

    Certo che avrei fatto lo stesso: è il protocollo. L’autista del bus, come il comandante di una nave o di un aereo, deve rapportarsi all’accaduto sul proprio mezzo e adottare le misure necessarie al caso. Il signore in questione è stato sicuramente diligente, ma da questo a farlo diventare un eroe degno di encomio, mi sembra un tantino esagerato!

  20. # dr.frock

    Mi associo ai complimenti, bravo autista, bravo Riccardo Meoni.

  21. # riccardo

    vorrei ricordare che ci sono molti modi di fare il proprio dovere, da quello freddamente burocratico a quello sollecito e partecipato anche oltre i propri stessi compii.
    E’ per questa sensibilità che va apprezzato il sig. Meoni
    Meno male che Livorno esprime ancora persone così

  22. # Lory

    mah, secondo me ha fatto solo quello che avrebbe fatto una qualsiasi persona civile e di buon senso, io avrei fatto altrettanto

  23. # sessantenne

    eroe ,o non eroe ,sta di fatto che tutti non lo fanno di prestarsi così, ve lo assicuro io,il padre è stato molto carino che ah voluto ringraziarlo pubblicamente.Bravi tutti e due.

  24. # raccattaghiande

    ……..Accademia della Crusca style…….

  25. # raccattaghiande

    …….Accademia della Crusca style…..

  26. # Antò

    Adesso per uno bravo si vuole fare tutta un’erba un fascio. Ma state boni va che poi come vi sfiorano con la macchina cascate a terra e lamentate dolori come se vi fosse passato un tir sopra.

I commenti sono chiusi.