In vista delle amministrative del 2014 solo candidature personali, contrasti e dissidi

Sulla stampa, nelle ultime settimane e ad ormai pochi mesi dalle prossime elezioni amministrative del 2014 , appaiono solo candidature personali, cordate, dissidi, contrasti e tutto senza parlare di programmi contenenti idee, azioni e strategie puntuali aventi l’obiettivo di affrontare e risolvere i principali problemi della nostra città. Occorre che vengano, a mio avviso, indicate tutte le azioni concrete, le strategie e i relativi piani di attuazione affinché la nostra città brilli per attività e cultura e diventi un esempio per tutto il nostro paese. In particolare i programmi dovrebbero avere come obiettivo principale quello di dare ad ogni livornese un lavoro che rappresenta un aspetto di fondamentale importanza per raggiungere lo scopo, indicato da Don Razzauti, di far risorgere “il sorriso dei livornesi”. La nostra città deve quindi tornare a sorridere e ad essere una città con gente che lavora, con i giovani che vedono il futuro positivamente e una città dinamica che sappia continuamente generare idee che la rendano sempre moderna, al passo con i tempi e attrattiva per investitori di qualità ed onesti che facciano profitto ma che producano posti di lavoro solidi. Dobbiamo quindi investire nella nostra città definendo strategie , obiettivi e azioni da realizzare con relativi piani definiti e concreti per realizzarle. Pertanto è giunto il momento che tutte le forze politiche cittadine inizino ad indicare soluzioni ai problemi della nostra città e a confrontarsi in modo costruttivo e aperto sulle stesse.

Livorno ha tantissime risorse e persone con grinta e capacità che saranno in grado di mettere in risalto le suddette risorse lavorando per il bene di tutti senza interessi personali ma con l’unico obiettivo di far “rinascere Livorno” portandola in tutti i campi al livello che si merita. Colgo l’occasione per lanciare due argomenti su cui discutere.

Un argomento importante e urgente da affrontare per il futuro della nostra città è il “Piano della mobilità cittadina” in quanto occorre facilitare e rendere più rapidi gli spostamenti dei livornesi, massimizzare il trasporto pubblico, aumentare le aree pedonali a disposizione dei cittadini, riorganizzare i parcheggi e quindi migliorare la qualità di vita dei livornesi e diminuire l’inquinamento urbano

Altro argomento di assoluta attualità è l’idea di portare parte dello smantellamento della Concordia a Livorno. Tale eventualità dovrebbe essere affrontata in modo sinergico da tutti gli Enti interessati e dall’imprenditoria privata in quanto porterebbe lavoro e profitto ma anche una grande occasione per l’immagine della ns. Città e della nostra Provincia che avrebbero la possibilità di sfruttare un’occasione per evidenziare al mondo (basti pensare a tutti i media che stanno seguendo e seguiranno la vicenda della Concordia) la capacità nel saper affrontare e risolvere problemi complessi e in sinergia tra Istituzioni e imprenditoria privata.

Luigi Cocchella

Capogruppo Sinistra Ecologia Libertà nella Circoscrizione 3 Comune di Livorno

 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # La Formica (@SergbarsSergio)

    Credo che Sel debba essere al centro di una nuova maggioranza,ma dovrà portare idee e programmi chiari e precisi

  2. # Cocchella Luigi

    Grazie per il commento con il quale concordo.

I commenti sono chiusi.