Idv: false teste di Modì? Livorno non può perdere un'occasione simile, esponiamole

Mentre in questi giorni, a Livorno, si discuteva sull’essere d’accordo o meno sulla proposta dell’Assessore Tredici per le “False teste di Modì”, arriva oggi l’iniziativa del Ministero dei Beni Culturali che esporrà i falsi in una mostra-convegno, spiegandone tutta la storia e la genialità dei tre livornesi. Ci pare chiaro, a nostra avviso, che Livorno non può mancare ad una occasione così importante e non può lasciarsi scappare, per l’ennesima volta, una possibilità d’attrazione cittadina. Vista anche la grande attenzione nazionale a livello mediatico che ha coinvolto questa vicenda. Ed, ora, grazie all’aiuto del Ministero, potrà addirittura propagarsi per il resto dell’Europa. Gli stessi europei che ogni giorno sbarcano alla Stazione Marittima, per poi muoversi per la città, semplicemente passeggiando per la Venezia e Pzza. Grande, aspettando l’orario dell’imbarco o il pullman seguente, senza riuscire neanche (nella maggior parte dei casi) a conoscere la storia Livornese e ad apprezzarne le tante specificità ed i diversi luoghi d’interesse presenti. Con questa storia, potremmo arricchire sia culturalmente che economicamente la città, oltre che, creare interesse per i moltissimi turisti di passaggio, che popolano la nostra città anche se solo per pochissime ore. Con un pò di fortuna si è presentata di fronte a noi un’occasione, partendo da un semplice scherzo tutto “alla livornese”, riteniamo che sarebbe quantomai opportuno sfruttarla. Per tutte queste ragioni, condividiamo ed incitiamo l’obbiettivo dell’Assessore Tredici a creare uno spazio permanente per ospitare le false teste di Modì, con tanto di cronistoria degli accaduti, entro la fine del mandato amministrativo attualmente in corso, magari creando anche eventi con i maggiori critici d’arte (che paradossalmente sono pochi!) che si sono accorti fin da subito dei falsi, in modo tale da trovare un giusto compromesso, anche fra coloro, che pensano che i falsi siano un oltraggio alla storia dell’Arte. Una piccola critica sul finire ci sarà consentita: magari ci fossimo mossi per tempo, saremmo riusciti a partire fin da subito con questa iniziativa, senza rischiare di perdere l’ennesima occasione per questa nostra città.

Lorenzo Del Lucchese

Capogruppo IDV Livorno

Valerio D’Auria

Coordinatore Giovani IDV Livorno

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # bruno tamburini

    a me sembra una occasione per ricordare al mondo la nostra bischeraggine

  2. # Stella

    Mamma mia come siamo messi male, se ‘un c’è artro che le teste finte di Modì… capirei fossero vere, ma finte..!!

I commenti sono chiusi.