Gazebo ai Tre Ponti rovinato dall’incuria. La FOTO del lettore

Mediagallery

La vogliamo dare una mano di antiruggine al Gazebo dei Tre Ponti prima che torni la brutta stagione o no?

Francesco Difonzo

Riproduzione riservata ©

18 commenti

 
  1. # massimo.v.

    Ma no è vintage come usa dì ora….

  2. # Brilla

    ..ma diamogliela!

  3. # la livorno oltre il boia deh!

    sindaco facci sapere anche te cosa ne pensi? visto che la cosa ci riguarda come cittadini, quando vedi tutto ciò pensi che sia colpa della salsedine marina o forse di una cattiva gestione dei nostri soldi? A volte una risposta ci può aiutare a mantenere abitudini che con il tempo possiamo perdere come il voto a sinistra o giù di lì, ciao e grazie.

  4. # lucluc

    Ci vorra una gara d’appalto e una cifra astronomica . Meglio farlo ammarcire

  5. # Stella

    Mi sa che l’unica è che qualcuno del quartiere si compri l’antiruggine e ce lo dia! tanto, se aspettiamo “chi-di-dovere”, e s’aspetta ‘na cea!

  6. # Oltre lo scolmatore

    Un’immagine che ben rappresenta una città e lo spirito della gente che ci vive

  7. # nostradamusse

    un momento… ci vole bando, controbando, gara con girone di ritorno, dirc, durc, pos, ribasso, ribasso del ribasso, appalto contrappaltato, giunta, approvazione, parere tennico-tattico dopodichè allora si ma solo dopo tutto ciò si pole fa per cui… non si fa… del resto anzichè tingila di bianco, ‘un fa prima la ruggine a tingila di marrone? e per di più gratisse? chè no! E se qualcuno dice che marrone è brutto, cavoli sua… i gusti son soggettivi… ir marrone è bello.

  8. # carla

    andiamo anche a togliere la ruggine dalla ringhiera del ponte Santa Trinita

  9. # Marco

    Per farci stare meglio i peruviani? Ma lasciatelo come sta e i soldi per altre cose a favore dei livornesi

  10. # Francesco

    A parte che il Gazebo è di tutta la cittadinanza, pagato con i soldi dei contribuenti, ma cosa significa che ci vanno i peruviani, ammesso e non concesso che sai così, e che ciò sia di per se un male? Al contrario sono proprio l’incuria e l’abbandono delle strutture semmai la concausa del degrado sociale, straniero o livornese che sia.
    Il Gazebo dei Tre Ponti non sta crollando, necessita solamente di ordinaria manutenzione, quella che dovrebbe essere garantita allorquando si inaugura una nuova struttura, altrimenti meglio non farne nulla.

  11. # salvalivorno

    Tutto in rovina e ora poi con le elezioni vicine nessuno fà più niente tanto vincono ugulamente

  12. # paolo

    Strano! La nostra è la città, dove l’Imu è più salato, dove si paga di più di altre l’acqua corrente, o dove vengono spesi i nostri soldi?

  13. # mind

    è tipico di molte amministrazioni in particolare quella di Livorno, si continua a costruire impegnando i soldi dei cittadini senza pensare che ciò che si è realizzato ha prima o poi necessità di essere mantenuto, e quando questo necessita immancabilmente non ci sono i fondi, che senso ha? forse sarebbe meglio costruire di meno e riversare le economie nella cura ed il mantenimento di quello che già abbiamo.

  14. # la livorno oltre il boia deh!

    mentre per piazza xx settembre è una questione di senso civico inteso come coscienza, per il gazebo come per tutta la luminara del viale italia anch’essa rugginosa la parola civico sta per palazzo.

  15. # Pia

    sì, poi il metallo è l’ideale in riva al mare.

  16. # Stefano L

    Bisognerebbe comprare un pò di vernice ( buttando un po’ di vaini per uno) mettersi a verniciare in quattro o cinque, fare un filmino ed inviarlo a Striscia la notizia per mostrare come al comune di Livorno, non gliene frega niente dei beni pubblici pagati con i ‘vaini nostri

  17. # simone

    MA CHE MANO ?! … SI ASPETTA CHE MARCISCA TUTTO COSI’ SI RICOMPRA !
    TANTO UN PAGA MIA IL SINDACO … SI PAGA NOI …

  18. # asciugati

    boia de’ per un pò di ruggine! sono meglio quei furgoni posteggiati a meno di 50 metri dal Gazebo con tutti quei tavolini sgangherati che impediscono anche il passaggio? E ci dà noi la pagliuzza nell’occhio se è del comune, per la trave del privato siamo cei !

I commenti sono chiusi.