I “forconi”, la prima protesta senza sigle sindacali. Tamburini: la gente è al limite

Lunedì scorso è avvenuta una serie di manifestazioni di protesta dei cosiddetti “forconi”, forse le prime in Italia non organizzate e governate da sigle partitiche o sindacali , che nelle forme più variegate, hanno interessato tante città con obbiettivi non sempre uguali ed attori diversificati, autotrasportatori, studenti , disoccupati , ma solidali nella rabbia e nella protesta contro la recessione e le misure economiche varate dal Governo.
Ci sono stati i soliti momenti di violenza inaccettabile evidentemente dovuti alla usuale presenza di estremismi di destra e di sinistra che hanno costretto le Forze dell’Ordine ad intervenire, insomma il solito film già visto tante , troppe volte nel passato anche recente, c’è stato però un evento, alcuni eventi, un gesto, alcuni gesti che dovrebbero fare suonare l’allarme rosso nella testa dei nostri governanti a tutti i livelli. Alcuni poliziotti e carabinieri si sono tolti i caschi antisommossa ed hanno solidarizzato con i manifestanti, credo una cosa mai vista sino ad ora. Certo le Questure di Genova e Roma si sono affannate a dare patetiche giustificazioni del tipo era terminato il turno di servizio, allo stesso tempo una sciocchezza ed una colpevole sottovalutazione del problema , ma purtroppo questo è spesso l’italico costume dei vertici degli organi dello Stato, che , per piccoli interessi di carriera e per gli incarichi lautamente retribuiti nelle varie Aziende pubbliche dopo il congedo, sono sempre stati proni al volere politico e dimentichi del disagio dei loro uomini. E’ necessario che tutti, dal Governo agli Alti Comandi prendano da subito contezza della potenziale pericolosità sociale di una saldatura tra i ragazzi in divisa ed i manifestanti, due schieramenti per natura contrapposti, ma uniti da una sofferenza economica che dura ormai da lungo tempo. Privilegi assurdi, retribuzioni folli, episodi di corruzione che investono giornalmente tutte le Regioni, una decisione sciagurata fu quella del centrosinistra di estendere loro le totali competenze in ogni settore, milioni di giovani senza futuro, esodati senza garanzia alcuna, disoccupazione alle stelle e stipendi al limite della sopravvivenza, una miscela esplosiva senza più confini di classe e di competenze e/o incarichi che potrebbe devastare la Nazione e purtroppo non riesco a vedere segnali di ravvedimento da parte di coloro che ci governano che anzi si stanno scannando per decidere quale delle due camere debba varare la nuova legge elettorale. Mentre a Roma si discute, Sagunto è espugnata. La storia si ripete.

 

Riproduzione riservata ©

21 commenti

 
  1. # La Formica (@SergbarsSergio)

    Lunedì scorso è avvenuta una serie di manifestazioni di protesta dei cosiddetti “forconi”, forse le prime in Italia non organizzate e governate da sigle partitiche o sindacali.
    Non faccia il “furbo” il Tamburini,come al solito,le sigle non sono note perchè sono in “nuce” e Lei lo sa bene.
    Esiste un paese Democratico e tale deve restare.

  2. # Lukas

    Come si permette Tamburini? Non è assolutamente permesso protestare o manifestare senza bandiere rosse, chiaro?????

  3. # marcovaldo

    Caro Tamburini la gente è al limite grazie a voi, ad una classe politica fatta di pesanti posteriori incollati ai loro scranni, di personaggi che fanno politica per professione, di persone inconcludenti che in questi venti anni hanno saputo solo litigare per un tozzo di pane.
    La sua più alta affermazione politica è stata: Io vado dove va Matteoli, ma ce ne rendiamo conto che lei ha rottamato il suo cervello a favore di quello di un ultrasettantenne che da trenta dico trenta anni è in parlamento. BASTA la gente non ne vuol più sapere di voi, FATE FESTA

  4. # lalò

    Era ora, finalmente senza i sindacati! Prossimamente: senza associazioni, senza partiti, senza camere del lavoro, senza libri, senza cervello, senza democrazia.

  5. # bruno tamburini

    caro Sig. Marcovaldo, ognuno di noi nasce con il suo cervello e devo dire che il mio qualche soddisfazione me l’ha data, mi auguro che Lei possa dire altrettanto del suo. Conosco Matteoli da oltre 40 anni e lo seguo in quanto sino ad ora ha sempre fatto scelte da me condivise, mai mangiato con la politica. Comunque io, al suo posto, eviterei di esprimere commenti cosi’ sprezzanti nei confronti di una persona che non conosco, e’ una questione di buon senso ed educazione e come vede non parlo di cervello

  6. # Caterina

    Il movimento dei forconi nasce al sud italia da esponenti di mafia e ‘ndrangheta, e si rifà agli ideali del movimento nazionale. Ergo: sono fascisti,e per quanto mi riguarda non meritano nulla, nè la mia attenzione, nè la sua, nè quella dell’amministrazione comunale.
    Erano senza bandiere, ed è facile capire perchè: esporre i simboli del fascismo è reato.
    Quindi i forconi vadano fuori da livorno,e possibilmente dall’italia.

  7. # incazzato

    domanda???? come mai forconi, allevatori, autotrasportatori scioperano solo quando Berlusconi non è al governo??? mi puzza di strumentalizzazione, in questi 20 anni dove il cavaliere non a fatto niente al di fuori dei propri interessi tutte queste persone dove stavano??’ ora incita la piazza se viene arrestato, è questa la democrazia??? non si strumentalizza la disperazione della gente per scopi personali….

  8. # come siamo bravi a salire sul carro vincente

    siete stati quasi 2 legislature al governo e ora salite sul carrozzone della protesta?
    vi indignate per una legge elettorale che voi avete partorito quasi al termine della legislatura con lo scopo evidente di rivincere le elezioni …… in un paese civile vi dovreste occupare di qualche hobby tipo pesca, trekking etc etc non prima di aver chiesto scusa all’italia e all’italiani, ovviamente seguiti da tanti appartenenti all’allora opposizione ed all’attuale maggioranza, purtroppo lo sport preferito è quello di salire sul carro del vincitore e/o abbandonare la nave prima che affondi.
    volete fare un favore all’italia e all’italiani? sparite!!!!

  9. # come siamo bravi a salire sul carro vincente

    brava , è quello che penso anche io

  10. # marcovaldo

    Ognuno parla delle cose che ha, o che conosce…. G.R.Holmes

  11. # Roberto l

    E tu cosa saresti qualcuno dei servizi segreti ma che ne sai te sei scesa mai al sud o a manifestare in qualsiasi piazza di Italia in mezzo alla gente??be io si è sono del sud ed è purtroppo per la gente come te che siamo in mezzo a sto casino perché tanti troppi italiani come te la pensano??Poi per tamburini non sputare nel piatto dove hai mangiato e anche tanto per più di vent anni ed è grazie al tuo stato che sei uscito con una baby pensione e una cospicua liquidazione quando hai preso soldi non dicevi così??

  12. # come siamo bravi a salire sul carro vincente

    proteste di questo livello al sud, contro la mafia, non le avete mai fatte……

  13. # bruno tamburini

    non e’ una baby pensione, ma una normale per anzianità (circa 40 anni) e non sputo sul piatto, conosco i miei polli.

  14. # Roberto l

    Ma ti stai scherzando tutti i beni confiscati alla mafia date in beneficienza commemorazioni fiaccolate una nave piena di bimbi per visitare i posti della mafia ma li guardi i Tg e comunque caro mio la mafia nasce giù ma ora è organizzata al nord noi ne paghiamo solo le conseguenze e non confondere la microcriminalità con la mafia perché c e n’è molta più qui io al sud posso uscire tranquillamente e andare dove voglio con la mia ragazza vai in zona piazza della repubblica e vedi cosa ti succede da noi certi fatti non esistono perché non gli è lo permettiamo ma questo e in altro argomento

  15. # come siamo bravi a salire sul carro vincente

    fiiaccolate? io parlo di blocchi, scioperi e proteste vere.
    il tuo ultimo commento, dove dici che certe cose non accadono perchè non “gli viene permesso” è la conferma di quello che avevo scritto prima .
    vedo i tg, mi informo , conosco un po’ la realtà del sud e della sicilia in particolare…. dall’assasinio dell’ispettore Montana……. e per certe cose basta chiedere alla famiglia Borsellino, a Rosaria Schifani , alla vedova Cassarà

  16. # labrone

    tamburini abbia la decenza di tacere lei FA PARTE APPIENO TITOLO della politica, quindi lasci che di queste cose ne parli la gente che ha diritto di parlare di esasperazione…l’opposizione in città NON è DA MENO…

  17. # consiglio interessato

    Tamburini, permettimi un consiglio anche se non ne hai bisogno.
    Rinuncia a scrivere, tanto ormai i vari marcovaldo e compagnia bella, non aspettano altro.

  18. # La Formica (@SergbarsSergio)

    . Esiste un paese Democratico e tale deve restare. Tutto è concentrato in questo assioma,non c’è altro da inventare o discutere! Lo consiglio a tutti,a me per primo !

  19. # marcovaldo

    Perche? Basterebbe scrivesse cose sensate…..anzi è un piacere leggerlo scrive di tutto e su tutto, un po come quel signore cecinese che aggrovigliandosi con i congiuntivi è riscito ad arrivare alle vette della politica. In fin dei conti ai loro tempi usava così, il popolo ed il volgo venivano attratti dalla loro capacità di affabulaziona, dove qualche errore da matita rossa passava inosservato….

  20. # bruno tamburini

    ehehe Ora vorresti insegnarmi anche a scrivere in maniera corretta? Se tu non ci fossi, andresti inventato , io almeno lo farei ed ora dimmi se congiuntivi e condizionali vanno bene. A parte le battute, io avrei piacere che tu qualche volta replicassi nel merito, io adoro il confronto , ma con te è complicato e poi scusami, ma tu quanti anni hai?

  21. # silvio

    e basta!!!!!!!!! sono anni che parlate troppo e a sproposito…

I commenti sono chiusi.