Due tecnici Asa per un lavoro che poteva fare uno solo. L’azienda risponde

L’inefficienza e lo spreco a spese dei contribuenti. Mi spiego meglio: circa 10 giorni fa mi sono reato agli sportelli ASA per far piombare il contatore gas e acqua a casa di mia madre. L’impiegata mi fissa gli appuntamenti per il giorno 25 settembre dalle ore 11 alle ore 13 con scritto sulle note di fare un’intervento unico. Il giorno 25 alle ore 11,20 si presenta un addetto ASA che inizia a piombare il contatore del gas; alla fine dell’intervento fa per salutarmi ma io gli dico che c’è da piombare anche il contatore dell’acqua. Lui mi fa vedere il suo foglio di lavoro che prevede solo il gas e mi dice seraficamente che passerà un suo collega per piombare quello dell’acqua. Alle mie rimostranze mi dice che non è la prima volta che succedono cose simili e se ne va. Io aspetto (anche se la tentazione era di andarmene) ed alle 12,35 arriva il collega a piombare il contatore dell’acqua; solite rimostranze e solita risposta. Ora io mi chiedo se al solerte, efficiente, efficace ed oculato funzionario addetto alla programmazione a fine anno danno anche il premio produzione visto che per un solo appartamento sono stati utilizzati due impiegati (circa mezz’ora ciascuno) e due mezzi di trasporto (benzina) senza contare che io alle 11,30 poteva andare a fare qualcos’altro ed invece ho dovuto aspettare fino alle 12,34.

Renzo Berti

ASA RISPONDE
Buonasera, in riferimento alla segnalazione inoltrata all’azienda dalla vostra redazione il 26 settembre 2013, ASA intende precisare quanto segue.
La normativa stabilita dall’AEEG (Autorità per l’energia elettrica e il gas), obbliga le Aziende che gestiscono, oltre al servizio Gas, altri servizi, alla tenuta di banche dati separate dei clienti, e a rendicontazioni separate delle attività. Questo per garantire, ai diversi operatori che vendono gas sul territorio, pari trattamento e scongiurare possibili situazioni di svantaggio. ASA è stata costretta ad adeguare le proprie procedure alle nuove normative di separazione dei servizi. Nel fare questo ha cercato il più possibile di evitare disagi alla propria clientela. Infatti nel caso specifico, gli appuntamenti concordati con il cliente hanno avuto esecuzione nel rispetto degli orari previsti sia sul servizio acqua che sul servizio gas, pur essendo eseguiti da operatori diversi. Si deve evidenziare che tale metodologia, in virtù di detta normativa, sarà ancora più marcata in futuro, in quanto i due servizi, idrico e gas, avranno gestioni diverse.

 

Riproduzione riservata ©

6 commenti

 
  1. # leghorn47

    Credo che non ci sia bisogno di commenti, le Aziende sono due che hanno, mi sembra di capire, doppio Presidente, doppi dirigenti, doppi impiegati e doppi operai………………ma allora perchè l’impiegata allo sportello aveva scritto: “fare un intervento unico????” con gli operai dell’una o dell’altra azienda. A me sembra più un arrampicarsi sugli specchi e sugli………..sprechi.

  2. # 4luglio68

    W l’Italia!

  3. # PITTARO

    in pratica hanno risposto con una SUPERCAZZOLA stile Amici Miei…

  4. # franco

    evidentemente il signore della ASA che ha risposto vive ancora nel secolo scorso e non sa che “rendicontare” servizi diversi a servizi diversi non vuol dire “raddoppiare il personale” ma semplicemente “imputare con precisione” i costi ad uno o all’altro servizio, cosa che nelle aziende moderne fa lo stesso operatore unico!

  5. # PITTARO

    Ed evidentemente il signore dell’ASA sa anche usare il PC per mettere i pollici versi qua… :-))

  6. # PITTARO

    guarda lì!!!! come fioccano i pollici versi!!!

I commenti sono chiusi.