Cecioni: vogliamo mantenere i 5 licei. La Provincia: decisione entro dicembre

Mediagallery

Il 12 novembre una delegazione del Liceo Cecioni, formata da quattro docenti, tre studenti e due genitori, è stata ricevuta dal vicepresidente della Provincia di Livorno e assessore alla cultura, Fausto Bonsignori, accompagnato dal dirigente Cruschelli. La delegazione ha consegnato all’assessore i seguenti i documenti:

• “5 assi rimaniamo” che motiva la scelta della scuola di mantenere la sua identità articolata in cinque licei inscindibili

• La relazione tecnica scaturita dall’analisi della normativa vigente in materia, da cui deriva la proposta del numero programmato per le iscrizioni alle nuove classi prime

• La delibera del consiglio di istituto che ha definito i criteri per la selezione delle domande di iscrizione eccedenti rispetto al numero programmato , rifiutando come criterio la meritocrazia ma privilegiando la familiarità di fratelli/sorelle che frequentano la scuola e il criterio cronologico nel rispetto del mantenimento dell’identità con cinque licei.

Il vicepresidente della Provincia ha mostrato un’attenta disponibilità a valutare la proposta della scuola, affermando, comunque che l’iter burocratico da affrontare per la decisione finale è ancora lungo e si concluderà presumibilmente entro dicembre 2013.

 

Riproduzione riservata ©

2 commenti

 
  1. # enriques-iano doc

    ora sull’essere assi si potrebbero spendere molte parole, ma comunque lo scientifico o brocca in effetti male non è. ma chiamare assi il sociopedagocico o l’artistico è roba da mani nei capelli… lo dico da tanto…ci vorrebbe il numero chiuso al liceo….

  2. # chiara

    Nessuna scuola deve essere snaturata, mi pare giusto.
    L’Enriques però è stato fortemente penalizzato con la riforma e quindi è giusto battersi anche per esso e per la dignità di tutte le scuole ,dei loro studenti e dei loro docenti. L’eccellenza è ovunque come dimostrato dalla lista degli alunni premiati di recente.

I commenti sono chiusi.