Caso Cisam. “Che il Consiglio Comunale si pronunci al riguardo!”

Domani a Livorno torna a riunirsi il Consiglio Comunale e da semplici cittadini chiediamo che l’Assemblea guidata dal Presidente Enrico Bianchi possa trovare le modalita’ per affrontare subito le questioni connesse al progetto di trattamento e smaltimento delle acque della piscina dell’ex reattore nucleare del Cisam di San Piero a Grado. Crediamo che il Consiglio Comunale sia il luogo in cui i dubbi e gli interrogativi della cittadinanza possano e debbano trovare ascolto ed accoglienza, trasformandosi poi, grazie all’impegno dei gruppi e dei consiglieri in raccordo con Sindaco e Giunta, in un’attivita’ istituzionale che porti ad atti ed iniziative che vadano nella direzione auspicata dalle livornesi e dai livornesi.

Anche alla luce di quanto emerso recentemente sugli organi di stampa ed informazione chiediamo al Consiglio Comunale di pronunciarsi sulla necessita’ di creare occasioni e condizioni affinche’ la cittadinanza sia con celerita’ informata ufficialmente sulla genesi, i precedenti, le garanzie di sicurezza, le procedure e le attivita’ di controllo e monitoraggio legate al progetto di trattamento e smaltimento nel Canale dei Navicelli delle acque della piscina dell’ex reattore nucleare del Cisam. Ma ancor prima di questo s’impone, a nostro avviso, la necessita’ di affermare con forza e chiarezza il fatto che Livorno non puo’ e non deve accettare di essere “lasciata ai margini” di questa vicenda; per questo chiediamo al Presidente Bianchi ed a tutti i consiglieri di valutare la possibilita’ di arrivare alla stesura di un documento che possa essere votato ed approvato in Consiglio e che segni in maniera ferma ed inequivocabile la posizione, il pensiero e le richieste di una comunita’.

Un atto che possa caratterizzare anche le future interlocuzioni con gli Enti e le Istituzioni che hanno competenza territoriale diretta su iter e procedure e che aiuti a tracciare la linea di quello che puo’ e che non puo’ piu’ essere accettato e tollerato dalla comunita’ livornese. Da cittadini riteniamo, infatti, che le livornesi ed i livornesi debbano conoscere esattamente tutti gli aspetti di una vicenda che nasce si’ dal territorio di Pisa ma che vedra’ le acque in oggetto finire inevitabilmente in mare, nel nostro mare. Rispettosi della massima autonomia del Consiglio speriamo che nelle prossime ore, oltre ad un’eventuale comunicazione in aula, si possa avviare una discussione in commissione ambiente per arrivare al piu’ presto ad un’apposita seduta del Consiglio Comunale.

Ringraziandovi per l’attenzione vi porgiamo i nostri piu’ cordiali saluti

I promotori della raccolta di firme “Togliete quei bidoni”

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # fedè

    Sapete dov’è la vera uscita delle acque del canale dei navicelli,che i pisani dicono che noi livornesi non ci entriamo niente con lo scarico del Cisam?Direttamente nel nostro porto industriale causa il tappo sulla foce del calambrone,ed è per questo che la Livorno intera c’entra eccome!

I commenti sono chiusi.