Carrelli e materassi alla stazione. Dov’è la pulizia? Foto-servizio del lettore

Mediagallery

Oggi 17 gennaio, dopo mesi di attesa voglio inviarvi delle foto fatte alla stazione ferroviaria (Piazza Dante). In particolare si tratta del parcheggio coperto per le moto, ove si trovano anche le biciclette per muoversi in città.

Troverete:

1) Carrello di Euro Spin

2) Carrello di Ipercoop

3) Parcheggio biciclette spostato e messo in modo da dare noia

4) Materassi vari

per non parlare poi di spazzature varie.

Sappiamo che Livorno non brilla in pulizia ed ordine ma un vigile o chi per lui che segnali queste cose non c’è mai?

 Antonio Caprai

Riproduzione riservata ©

12 commenti

 
  1. # Lapi Dario

    Il casotto dei vigili e’ a due passi…

  2. # Bruna

    scusate l’ignoranza, ma al comune non costerebbe meno mettere più personale a vigilare su queste “brave” persone e su quelle altrettanto degne che compiono atti di vandalismo? Non risparmierebbe soldi, invece di spenderli per riparare ciò che gli incivili e stupidi rompono? Senza contare i proventi delle multe per coloro che si comportano così. Boh, forse sbaglio

  3. # sfiduciato

    …se è per questo “benvenuti” in tutta la città! Sfido chiunque a trovare almeno UN posto (rione, quartiere, via o piazza) che sia immune dall’inciviltà e da questa patologia tutta livornese di trattare il suolo pubblico come un immondezzaio. Eppure anche chi si comporta così ci vive! Eppure siamo in tanti a protestare e conosco tante persone corrette e sdegnate! Ma allora, cosa si può fare? COME si può riuscire ad impedirlo? Ogni volta che, in presenza di comportamenti incivili, provo a farlo notare vengo guardato come se avessi detto chissà quale stranezza. Come se fosse “normale” così e l’alieno fossi io!!!

  4. # Tony

    Sono l’autore delle foto, ma da fotografare c’è tutta la città. Vorrei che i vigili urbani fossero meno impegnati a fare multe a motorini sul mare in estate e meno “distratti” quando viaggiano in auto per la città e vedono niente. Penso che sarebbe utile camminare, prendere appunti e comunicare a chi di dovere. Tutti noi abbiamo da rendere conto di ciò che facciamo ed il nostro dovere è di rispetto verso chi ci paga. Non possiamo prendere in giro le persone e dobbiamo svolgere, ciascuno per ciò che compete, il proprio dovere verso la comunità. Tutti, nessuno escluso, vigili urbani compresi.

  5. # Alice

    Livorno è in mano al degrado, ormai terra di nessuno in alcuni posti….

  6. # Sorgentiiiiiiiii

    Tiriamo a lucido la Città: lo slogan del Comune. Ma la zona della Stazione, invece, si lascia sudicia?

  7. # Sorgentiiiiiiiii

    Quando un turista scende dal treno, e vede tutta quella sporcizia,risale sul treno, scappa, se ne va via. E’ questo il benvenuto che vogliamo dare a chi vuole visitare la nostra Città? La pulizia deve essere la prima cosa! Ma con tutte le tasse che paghiamo, è mai possibile che non si riescono a garantire le pulizia ed il decoro in Città???

  8. # Robe

    Su dai non ci lamentiamo…. Noi abbiamo pagato solo lo 0,56 % (e quindi paghiamo anche la mini IMU), chissà come saran messe male Pisa, Lucca e Massa che hanno pagato solo lo 0,40% di IMU (e quindi niente inni IMU!!!) Senza dubbio avranno meno pulizia, strade piene di buche, servizi assai più carenti….. Che bello esser privilegiati!!!

  9. # Donna Letizia

    Inutile ripulire!Sarebbe meglio e meno dispendioso pattugliare il territorio,affinche’ finita la pulizia….OPLA’!NON tornasse tutto come prima!

  10. # Marco

    Beh!..il lettore che ha inviato e foto, poteva fare un servizo più completo, perchè ha fotografato poco, intanto oltre ai carrelli, alle biciclette c’è un furgone bianco che è abbandonato da ormai tempo immemorabile, è questo lo sanno anche i vigili, perchè di multe ne hanno fatte parecchie, poi, tutti rottami di biciclette, sotto la tettoia, ma anche fra i giardinetti, e lungo i muri perimetrali esterni della stazione, la vasca ristrutturata l’anno scorso è piena di nuovo di ogni tipo di spazzatura, ma anche la stazione interna non è da meno, le pensiline prive di illuminazione decente, qualche watt in più la sera non guasterebbero, in caso di pioggia, le pensiline non servono poi a molto, dato che ci piove, cosi anche nei bagni, che come si dice a Livorno, fanno “onco!”, dato che sono tutti rotti, sporchi e spesso fra quelli delle donne c’è chi li usa per prostituirsi. ma si sà tutti sanno, tutti fanno finta di niente, siamo a Livorno.

  11. # gigi

    se vai a fotografare cosa c’è dentro le siepi ti si rizzano i capelli.

  12. # "scorpione "

    Fin da quando i paesi dell’est sono entrati a far parte della comunità europea e per loro si sono aperte le frontiere , ci hanno invaso esportando dai loro paesi tutta la loro sporcizia ,criminalità e vandalismo . La colpa di tutto il degrado che si vede è di loro . Se vogliamo ritornare come prima bisogna liberarsi di questa orda di barbari .

I commenti sono chiusi.