Cani a Villa Regina. Al via una petizione per lasciarli fuori

LIVORNO – Da quando il Comune ha autorizzato ad entrare a Villa Regina con i cani è successo il caos. Padroni i incivili li lasciano liberi anche vicino ai giochi dei bimbi e ora dopo un’aggressione di un pitbull ad un piccolo, fortunatamente solo spaventato, è partita una raccolta di firme. A 50 metri dall’ingresso c’è un recinto per i cani dentro il quale però la maggioranza dei padroncini non li vogliono portare perchè dicono che è pieno di “m….” e vogliono che ci pulisca il Comune! Così entrano nel parco e li lasciano liberi a tutte le ore. E’ chiaro che i cani non c’entrano nulla e non hanno colpa di avere padroni incivili ma un po’ di vigilanza non farebbe male insieme a qualche multa per il mancato rispetto della legge.
Francesco

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # assurdina

    e no, carissimi. Concordo pienamente con il discorso della vigilanza e delle multe SALATE a quei dementi di proprietari di cani che non solo li lasciano liberi e non dovrebbero ma sopratutto dove sono i giochi per bambini, ma non sono assolutamente d’accordo nel vietare indiscriminatamente l’accesso ai cani. Ci risiamo, ne tocca il giusto per il peccatore? Non ci sto e non lo condivido. Cosa c’entra far pagare ai proprietari disciplinati e corretti la colpa di quei sudici ai quali io personalmente gliela farei mangiare la cacca dei propri cani.
    E’ come se in un supermercato vedessero una bionda con gli occhi azzurri che ruba e vietassero l’ ingresso a tutte le bionde con gli occhi azzurri. Ma scherziamo?
    Ma siate seri e fatele per cose più importanti le petizioni!

  2. # Rintintin

    Francesco, se è vero quello che scrivi è una c……….pazzesca ! Allora non vendiamo più le auto perchè qualche demente schiaccia la gente. Mammamia cosa mi tocca sentì ! La petizione fatela per far mettere qualcuno a vigilare! Lo stipendio se lo farebbe con le multe.

  3. # Pierino

    Mi chiamo Pierino e sono il fortunato cane di padroni educati, non solo mi hanno accolto dopo che ero stato abbandonato, ma quando mi portano fuori compiono quei gesti che nella maggior parte delle città sono considerati normali, a me piacciono i bimbi e io piaccio a loro, scodinzolo e giro su me stesso, lo faccio volentieri perché penso che un bambino che impara ad amare gli animali, amerà anche il suo prossimo. Mi piacciono meno quei recinti dove vorrebbero che io andassi, peso 7 kg e lì veramente c’è pericolo, cani grossi, liberi che spesso somigliano ai loro padroni, aggressivi e maleducati.

  4. # Stella

    Alè, la solita levata di scudi degli animalisti ad oltranza…. Forse se il bimbo aggredito dal pitbull era loro figlio, parlavano diversamente… ora avete persino il permesso di portarli al cimitero, andate lì: perlomeno non correranno rischi i bimbi che giocano negli spazi che dovrebbero essere loro dedicati, e sicuri. Siamo d’accordo che dovrebbero pagare innanzitutto gli incivili, e che ci sono tanti proprietari di cani che invece li sanno educare e sanno come tenerli; siamo d’accordo che i cani sono affettuosi, buoni, ecc.; ma siccome i padroni incivili purtroppo sono la gran maggioranza, e se ne fregano di tutto e di tutti, poi non vi lamentate se la gente è stufa!!

  5. # assurdina

    Stella, ma cosa stai dicendo? Animalisti ad oltranza…ora avete persino il permesso di portarli al cimitero…cosa fai, classifichi in categorie? Ti ergi a giudice su un diritto che per legge è stato riconosciuto e non concesso per magnanimità come fai capire tu. Io sono animalista convinta e faccio parte di quella categoria di animalisti che rispettano il prossimo e ti assicuro che siamo noi la maggioranza e non gli altri come dici tu. Forse se avessi letto bene gli interventi ti saresti risparmiata il commento molto fuori luogo e quasi rancoroso. Io sono orgogliosa di essere animalista. Mi dispiace per chi non lo è: effettivamente è diverso e purtroppo per lui non sa cogliere la differenza

I commenti sono chiusi.