“Calderoli, in un Paese normale le dimissioni sarebbero dovute” Cosa ne pensi?

In un comunicato odierno il comitato “Se non ora quando?” chiede le dimissioni del vice presidente del Senato, Roberto Calderoli, che ha paragonato il ministro Kyenge a un orango.
“Calderoli ha superato ogni limite della decenza. In un paese normale sarebbero dovute le sue immediate dimissioni. In gioco non e’ solo in gioco il rispetto della dignità delle persone, tutte, ma anche quella di un intero Paese e delle sue istituzioni che non possono essere abitate da personaggi di tale viltà e beceraggine. Lo spirito di servizio, il rispetto del dettato costituzionale impongono alle autorità competenti l’assunzione immediata di severi provvedimenti. Come movimento che grande parte ha avuto nel risveglio delle coscienze civili di cittadine e cittadini, storditi da anni di esibito e sfacciato uso delle istituzioni, abbiamo sicuramente il titolo per dire NON ti è consentito. Auspichiamo che questo sia anche il sentire del Presidente Grasso, cui chiediamo, nel rispetto delle sue prerogative, di trarre le dovute conseguenze da una vicenda che ferisce un’intera nazione e che non può essere risolta con delle semplici scuse”.

E tu cosa ne pensi? DI’ LA TUA

Riproduzione riservata ©

33 commenti

 
  1. # Maurizio

    Se ad essere insultato/a è un esponente di destra si può dire tutto, è ironia e sacra satira (caimano, pitonessa, psico nano, topi di fogna), se invece è di sinistra guai! Le battute sono battute, possono essere più o meno stupide, ma tali rimangono e questo dovrebbe valere indipendentemente dallo schieramento di appartenenza. Pensate se ad esempio la sig. Carfagna fosse stata di sinistra, con tutti gli insulti che ha preso e prenderà in virtù del suo essere berlusconiani, essendo cosi le si può dire di tutto, se lo merita. Questo doppiopesismo da la nausea.

  2. # bimbone

    il problema…è che siamo in Italia…..ed a questi signori ( con la s minuscola…) è consentito di tutto….
    è una vergogna per il paese essere governati da personaggi tipo Calderoli…..uno schifo che purtroppo non finirà mai…

  3. # La Formica (@SergbarsSergio)

    Credo che sia opportuno al più presto recuperare quella dignità Istituzionale,persa fin da quando “il piazzista” per fare gli affari suoi,oltre che i fascisti,sdoganò un partito che si richiamava ad un paese inesistente “la Lega” con la sua invenzione ” La Padania “.
    Da quel momento la politica nel nostro paese ha dovuto subire di tutto e di più (ricoderete Bossi che con il tricolore ci diceva di pulirci il culo e ancora il suo famoso dito medio ?)Ora c’è Calderoli che ha fatto questa cosa,ricordiamo che come vice Presidente del Senato ci rappresenta e capirete l’ardire.

  4. # dez

    PENSO CHE FACCIAMO RIDERE … SIAMO VICINO AL COLASSO ( ITALIA CON UN RATING BBB SE CI DANNO UN MENO SIAMO IN DEFOULT ) IL GOVERNO DELLA TORTINA DI NAPOLITANO CHE HA PERSO POLITICAMENTE NON STA FACENDO NULLA HA SOLO RIMANDATO I PROBLEMI AL PROSSIMO GOVERNO , DATO CHE SA GIA’ CHE CADRA’ IL 1 AGOSTO .
    PER DI PIU STIAMO DIETRO AD UN POLITICO IGNORANTE CHE PIU’ VOLTE NELLA SUA VITA POLITICA HA OFFESO PESANTEMENTE E FATTO LEGGI COME IL PORCELLUM , E DIFESO DA UN ALTRO POLITICO CHE SI PERMETTE DI MANCARE DI RISPETTO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ( CHE COME TALE ANCHE SE SBAGLIA VA CMQ RISPETTATO ) PENSO CHE IL GOVERNO DEBBA PRIMA PENSARE ALLE COSE URGENTI E POI ALLE PROBLEMATICHE DE MINITRO KYENGE MA SENZA DIMENTICARE CHE I NUOVI ITALIANI SARANNO QUELLI CHE L ITALIA LA SOLLEVERANNO . DIMISSIONI DI CALDEROLI DALLA CARICA E ALLONTANAMENTO DALLA CAMERA E DAI PUBBLICI UFFICI E CHE LA PENA SIA ESEMPLARE PER TUTTI IN FUTURO (DESTA CENTRO SINISTRA )

  5. # ognitanto

    …in un paese “normale”…. :((((

  6. # nedo

    dimissioni subito, calderoli non è degno di ricoprire un ruolo istituzionale. purtroppo solo in italia possono succedere cose simili, in germania si dimettono per aver copiato la tesi o per “fatto la cresta” su qualche rimborsino, da noi tutto è concesso e quando qualcuno viene scoperto nega e alle dimissioni non ci pensa nemmeno. rendiamocene conto, con questa mentalità si rovina il paese

  7. # LIVORNO

    in un paese normale…. purtroppo non siamo in un paese normale!!!! Calderoli ha espresso il pensiero di molti Italiani ma sopratutto di molti Livornesi che commentano proprio qui.
    Dispiace dirlo ma è così!!

  8. # andobaldo

    Continuare a fare dei titoli tipo “In un Paese normale le dimissioni sarebbero dovute …” ormai non ha più senso. Il nostro Paese, purtroppo, non è normale. Altrimenti la metà dei politici in giro avrebbe dovuto aver già dato le dimissioni da tempo. Basti vedere la sfacciataggine con la quale noti personaggi continuano a riproporsi in TV senza provare un briciolo di vergogna nello smentire quello che hanno fatto o detto solo il giorno prima. Mi spiace ammetterlo perché sono sempre stato molto tollerante ma a volte mi prudono le mani …..

  9. # Jobbee

    Calderoli ha fatto una discreta figura di M. Si è sforzato di fare la persona seria, di cultura, intellettuale, insomma un politco… ( e per diversi mesi vi diro c’è anche riuscito) ma ha ceduto; dopo un pò la sua natuara ha prevalso mostrando i suoi limiti di essere umano. ovvero di un Uomo un po c…. e non meritevole della carica che ricopre! Ma siamo in Italia, un popolo di cultura Cristiana, quindi il Governo gli perdonerà anche questa.
    Noi ( Loro) italiani a volte siamo troppo Bonii!!!!

  10. # Stefano

    a volte mi sembra che la nostra classe politica stia tirando la corda in cerca del punto di rottura……spero di sbagliarmi

  11. # dez

    VERO LE BATUTE SONO BATTUTE MA BISOGNA ANCHE VEDERE COSA LE GENERA , SE LA BATTUTA VIENE GENERATA DA UNA FRASE O DA UN COMPORTAMENTO, LA GELMINI EBBE LA FANTASTICA IDEA DI PRENDERSI IL MERITO DI AVER COSTRUITO UN TUNNEL CHE DAL CERN ANDAVA AL GRAN SASSO SPENDENDO 45 MILD DI EURO PER FAR CORRERE I NEUTRINI OPPURE DI TOGLIERE LA GEOGRAFIA DAI PIANI DI STUDIO PERCHE ORAMI SUPERATA, OPPURE SE LA BATTUTA VIENE FATTA CON DISPREZZO SOLO PER UNA DIVERSITA CHE QUALSIASI ALTRO PAESE AL MONDO HA ACCETTATO TRANNE NOI CHE SIAMO ANCORA A RIDERCI E A SCHERNIRCI SOPRA

  12. # il tartassato

    In un paese normale nn sarebbe stato neanche eletto.

  13. # stefano

    Intanto l’associazione “se non ora quando” a mio avviso ha avuto il merito di addormentare le coscienze più che di risvegliarLe, poi il titolo o non titolo per dire certe cose dipende dall’essere individuo e non da altri meriti ( e nessuno si può mettere sul piedistallo), poi l’associazione dovrebbe intervenire anche quando gli immigrati commettono reati e poi la dignità come classe politica e nazione l’abbiamo persa con il rinvio dei due marò in India(di cui non si sa più nulla e nessuno si attiva perchè Italiani), detto questo la politica ha già perso il mio rispetto più che per le offese (becere) dei vari politici (di destra e di sinistra, di cui l’associazione evidentemente non si risente) per l’ipocrisia e l’incapacità nonchè disonesta dei loro vari rappresentanti.Ninquam servavi.

  14. # cc

    sarebbe giusto prendere dei provvedimenti nei suoi confronti.

  15. # cc

    sarebbe più che giusto prendere seri provvedimenti nei suoi confronti

  16. # nostradamusse

    boni… ora Letta s’è arrabbiato… de… aiò!

  17. # Gianfranco.m

    Sig.Calderoli ,prima di esprimere una così volgare espressione riguardo ad una rappresentante del popolo italiano,mi faccia un favore:si compri uno specchio e dopo essersi guardato, tragga le conclusioni!!!!

  18. # anto

    in italia qualcuno da dimissioni ? ahahahahahahah.

  19. # Arpuli

    In questi casi non esiste destra o sinistra ,questo e razzismo e ignoranza.

  20. # bruno tamburini

    Calderoli ha sbagliato e le sue scuse sono tardive ed ipocrite, ma la Kyange ci mette molto del suo per attirare critiche e reazioni forti, quando in ogni circostanza ci illumina sulla necessita di varare una legge sullo jus soli, dimenticandosi di stupri, rapine spaccio ed omicidi commessi giornalmente da immigrati.

  21. # Il Moralizzatore

    Penso che siano dovute, ma insieme alle sue anche quelle di Bocca che ha detto che gli F35 sono elicotteri per il trasporto umanitario. Altrimenti se ci teniamo uno ci teniamo anche l’altro.

  22. # princi53

    scusa se ti correggo , ma la Sig: Keyenge, rappresenta solo gli extracomunitari ed i loro diritti (non doveri) in ogni caso Calderoli il paragone doveva tenerselo per sè

  23. # Anna

    Che Calderoli abbia sbagliato è un dato di fatto, però dovresti “adirarti” anche te e di brutto quando i media insultano Silvio Berlusconi.
    Mi sembra che nano sia l’appellativo più sprezzante che fin’ora ha furoreggiato.
    Questa si che è un’offesa, un’offesa rivolta a chi purtroppo nano lo è davvero.
    Anche voi del PDL fatevi sentire, non lasciate che ad offendersi siano solo gli altri.

  24. # Anna

    Caro Tamburini, anche voi del PDL dovreste offendervi di brutto quando definiscono nano Silvio Berlusconi, ma non tanto per lui, quanto per il disprezzo verso chi è veramente affetto da nanismo.

  25. # Teseo

    Penso che il problema degli immigrati soprattutto in relazione al loro numero e alla possibilità di assorbirli da parte di una società già in crisi, sia un grosso problema. E non può essere messo in secondo piano dalle cretinate di un politico che fa solo il gioco dei buonisti.

  26. # GianKa

    Vorrei far notare che chiedere le dimissioni in questo caso è anche troppo poco. Calderoli andrebbe sollevato dall’incarico. Chiedere a Calderoli di dimettersi è come chiedere a Marchionne di dare la FIAT in mano agli operai. Un personaggio del genere non solo non si dimetterà, ma continuerà con le sue provocazioni ad alimentare il razzismo. Chiedere a Calderoli di dimettersi significa considerare Calderoli una persona responsabile, conscia del suo ruolo, che in buonafede può ammettere di aver sbagliato e quindi dopo aver riconosciuto il proprio errore, dimettersi.
    Se fosse successo per la strada, in una lite in fila alle poste o al distributore per esempio, tra due normali cittadini, si sarebbe preso una bella denuncia.

  27. # Ilaria

    Non è questione di destra o sinistra…perché adesso vi ricordo che sono al governo INSIEME e lo sono sempre stati!! Qui è questione di educazione…ed è inammissibile…Questa di Calderoli è solo un’altra goccia che fa traboccare di nuovo quel vaso ormai pieno stracolmo di inaccettabili misfatti che quelli che ci hanno governato e continuano a farlo, perpetuano di giorno in giorno alle nostre spalle. Ma voi di destra non vi siete rotti di pagare la benzina di più, il pane di più…ecc. ecc. di più?? E voi di sinistra non vi siete rotti di farvi prendere per le mele dalle solite facce che son “solite” anche quando cambiano? IO MI SONO ROTTA ALLA GRANDE…ma niente cambierà perché l’ITALIOTA appassionato SOLO di pallone è così ragione per squadre…un caprone che non vede più in la del suo naso…facciamo schifo! PUNTO.

  28. # dat

    Infatti i CPT poi divenuti CIE, i lager e la deportazione per gli immigrati, sono stati inventati a sinistra e sviluppati dalla destra.

  29. # Lukas

    Leggetevi il libro “Berlusconi ti odio”, che è una raccolta di offese all’ ex-premier formulate da personaggi politici e non… e ditemi in quanti avrebbero dovuto dare le dimissioni!!!

  30. # marce

    Strano,….
    non ho mai sentito parlare di razzismo (e tanto meno di dimissioni) quando a Brunetta “ricordano” quanto è basso…. addirittura anche Monti che fa tanto il signore…

  31. # dat

    Cosa c’entra con il razzismo?
    Sai cos’è almeno?

  32. # Lukas

    Lidia Ravera, scrittrice e giornalista, assessore alla Cultura nella Regione Lazio, su l’Unità del 25 novembre 2004 firmò un pezzo violentissimo contro Condoleezza Rice, segretaria di Stato di Bush junior, e di colore: «Condoleezza, con quelle guancette da impunita, è la “lider maxima” delle donne-scimmia In quanto pacifista contraria alla politica estera di Bush mi sparerei un colpo. In quanto femminista lo sparerei direttamente a lei, il colpo, … “con dolcezza”».
    Questo non è razzismo?

  33. # bruno tamburini

    cara Anna e’ difficile contrastare la loro fortissima presenza mediatica, Hanno lanciato le piu’ terribili offese a Berlusconi che vanno avanti da venti anni, cosi come ,di recente, fanno nei confronti ,ad esempio,della Carfagna ed di Brunetta ed ora fingono di scandalizzarsi. Mi auguro che almeno gli italiani piu’ avveduti si rendano conto di quanto siano ipocriti e cialtroni

I commenti sono chiusi.