Bici sul marciapiede e noi non passiamo. A quando una rastrelliera?

Mediagallery

Buonasera, volevo portare alla luce l’estrema difficoltà, specie in questi giorni di pioggia, per disabili, anziani, e mamme con passeggini, nel percorrere le vie del Pontino- Repubblica. Nella fattispecie quest’immagine è stata scattata all’angolo tra via Terrazzini e via Pellegrini. Le bici, incatenate l’una all’altra, occupano interamente il marciapiede rendendo impossibile il passaggio senza dover andare sulla strada. Apprezzo lo “spirito ecologista” dei proprietari delle bici, ma visto che di bici ce ne sono parecchie, perché non predisporre una rastrelliera?
Ricordo poco tempo fa le affissioni della municipale e la successiva rimozione di bici e motorini incustoditi, ma qua hanno lasciato parecchio lavoro arretrato,abbiamo infatti anche un “bello” scooterone abbandonato da più di un anno, con i cassettini aperti e saccheggiati.

Lettera firmata

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # PITTARO

    Caro collega cittadino… hai presente di che zone parli ? quelle zone, NOSTRE zone….al sindaco interessando poco… perchè “non si vedono”…. sono solo dei dormitori per NOI e per altre persone di bassa fascia ( me compreso )

  2. # Serena

    Eh già, però la tassa sui rifiuti la paghiamo uguale a chi sta a antignano, e l’imu lo paghiamo, e le multe passano a farle come in qualsiasi punto della città….

  3. # patrizia

    Anche in via Mentana e via Sproni è la stessa zuppa, già ma da queste parti il sindaco non ci passa.

  4. # Stella

    Concordo in pieno! Con l’ultima pulizia si è toccata la vetta della presa di giro: sono arrivati fino a via Oberdan, e noi di via Sproni siamo rimasti, come sempre, tagliati fuori. La stuazione della foto è identica a quella che ho sotto casa, e francamente se avessi l’attrezzatura e la forza provvederei da me a sgombrare le carcasse arrugginite e con le gomme strasfatte abbandonate qui da almeno 5 anni, ma non posso. E così si rimane ad apettare “chi di dovere”… e pagando la tares, ovviamente…!

  5. # paolo

    anche il “salotto” buono della città non interessa… buche, cacate di cani e spazzatura sono democraticamente ripartite per le nostre belle vie… COMMISSARIAMENTO DEL COMUNE IL PRIMA POSSIBILE

I commenti sono chiusi.