Alba: Livorno si è risvegliata

Il Nodo livornese di Alba plaude al risveglio di tanti Livornesi che hanno finalmente deciso di togliere la fiducia al sistema di potere che ha governato la città negli ultimi 29 anni.
E’ preoccupata del livello di astensione che in Italia ha superato il 50% e nella nostra città l’ha sfiorato perché è indice di una disaffezione allarmante verso la politica che è il mezzo con cui si mediano i conflitti della comunità e se ne cura il benessere. L’astensione è un segno evidente del malgoverno poiché spinge il popolo, che per Costituzione detiene la Sovranità, a ritirarsi nel privato ed a lasciare questa ad altri che ne abusano.
Apprezza le prime dichiarazioni di Nogarin che riconosce il contributo delle liste di sinistra al suo successo e che vuole porsi in ascolto verso i bisogni dei cittadini. Ritiene che entrambi siano una precondizione importante per consentire all’Opposizione di Sinistra un’azione vigile e critica, ma non pregiudizialmente ostativa, sui fatti e sugli atti della nuova amministrazione.
Ringrazia i Livornesi che hanno sostenuto vigorosamente la Lista Tsipras, decretandole un successo inatteso e superiore alla media nazionale di oltre tre punti e sottolinea che quella esperienza, proprio per il carattere ultralocale, sarà un riferimento a cui guardare nei prossimi mesi.

Marcello Lenzi
Alba – Nodo di Livorno

 

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # enzo bilanceri

    bravo Marcello. Condivido

  2. # la formica

    i cambiamenti saranno giudicati a suo tempo e quindi vedremo; ma una cosa si può riconoscere fin da subito; oltre che il grave problema dell’astensionismo,c’è il più grave problema dell’ammucchiata INDEFINIBILE tra chi si dice di sinistra e la destra di Amadio.
    Questo a me sinceramente fa SCHIFO !

  3. # haideciso

    Un mi sembravi così deciso a votare M5S prima delle elezioni !

  4. # Marcello Lenzi

    Ricordati di Giuda e del suo abbraccio! In TV a precisa domanda Nogarin ha risposto che in passato ha votato per Democrazia Proletaria, per i Radicali e per i Verdi non proprio partiti di destra e le cose che dice sono di sinistra così come il programma per Livorno. Poi è ovvio che la prova verrà dai fatti.
    .

  5. # carla

    l’appoggio a m5s era condizionato; non ho capito se la condizione si è poi verificata.

I commenti sono chiusi.