Aci: “In via Grande segnaletica-caos”

Mediagallery

Se lungo via Grande gli automobilisti di Livorno rispettassero davvero la nuova segnaletica orizzontale, recentemente disegnata al fine di dirigere e separare il flusso del traffico privato da quello pubblico, solo a quel punto paradossalmente finirebbe per formarsi un caos impossibile da dirimere.
La viabilità appena realizzata, ideata dall’Amministrazione Comunale nel quadro complessivo del più volte ripensato e ridimensionato progetto ‘Pensiamo in Grande’, presenta difatti incongruenze non di poco conto. Tralasciando i ripetuti e rischiosi restringimenti della carreggiata che costringono i guidatori a compiere manovre quantomeno azzardate per seguire la direttrice indicata, citiamo un’ altra assurdità su tutte: procedendo nell’unico senso consentito ai mezzi privati, vale a dire dal lungomare verso l’interno in direzione Piazza della Repubblica, si incontrano alcuni segnali di stop il cui significato è incontroversibile. Vale a dire, in parole povere, un obbligo di fermata dovuto alla pericolosa commistione a quell’altezza tra il percorso dei mezzi privati e quello degli autobus, forzati a rientrare sulla parte più interna della careggiata.
Non parliamo quindi della segnaletica relativa alla ‘semplice’ imposizione di dare precedenza solo in caso di transito di altri mezzi/pedoni che si trovano ad incrociare la nostra traiettoria, bensì quella che ci impone, in qualsiasi condizione, un perentorio stop.
Qualora poi la Polizia Municipale cominciasse a rilevare con costanza le infrazioni commesse dagli utenti della strada in prossimità della segnaletica in questione, le contravvenzioni fioccherebbero e le casse comunali si tramuterebbero in fretta nel forziere di Paperon dei Paperoni.

Riccardo Heusch Presidente Commissione Traffico e Mobilità AC Livorno

Riproduzione riservata ©

19 commenti

 
  1. # bubu

    ma fare direttamente la corsia degli autobus lato marciapiede no, eh?? dando comunque la possibilità agli automobilisti di parcheggiare negli appositi spazi…

  2. # nautico

    E’uno dei ricordini della vecchia amministrazione. Poi si devono lamentare perché hanno perso…

  3. # bricco

    ti ci sono voluti anni per arrivare a questa conclusione?

  4. # Franco

    hanno pensato di ridurre le corsie di marcia di via Grande in prossimità del semaforo da due a una! Prima, con la vecchia viabilità i veicoli potevano affiancarsi ed ogni volta che scattava il verde ne transitavano due alla volta mentre ora ne può transitare soltanto uno. Già un semaforo è causa di rallentamenti del traffico e la vecchia amministrazione ha pensato bene di stringere le corsie proprio in corrispondenza di quest’ultimo.

  5. # brutto

    allora vorrei fare una precisazione 1) lo stop che vediamo nella foto dall’altra parte opposta del senso di marcia da via cogorano direzione via grande mare sboccano le seguenti line la 5 , 8 dove mangiano un bel po di corsia …….il secondo stop che si vede in fondo via grande è per fare rientrare l’autobus dalla sua corsia preferenziale che incontra una fermata non mi sembra cosi tanto pericolo questi stop basta fermarsi quando arriva un mezzo di pubblico servizio …..poi se uno segue i limiti di velocità cosa vuoi che succede .NON mi pare che ci siano incroci per far valere art.145 se passi senza fermarsi allo stop solamente se arrivano mezzi ti devi fermare altrimenti puoi proseguire tranquillamente la tua marcia …

  6. # dlblsn

    segnaletica orizzontale senza cartello verticale di stop o di dare la precedenza non ha nessun valore.
    avete controllato se in corrispondenza dello stop o della precedenza il cartello verticale sulla destra c’è? a memoria non mi sembra.

  7. # Federica

    Ma veramente quegli stop ci sono da anni. Posizionati così, per dare precedenza ai bus che devono rientrare alle fermate. Sempre pensato che fossero fatti male ma non sono certo una “novità”

  8. # Libero 1°

    Ok alla segnalazione dell’ aci,ma quando è stato redatto il progetto ,loro dove erano? Non era loro compito vigilare e denunciare?

  9. # nando

    Speriamo che il nuovo sindaco , visto che gira con la sua auto, se ne accorga e magari faccia rivedere tutta la viabilità. MA DI TUTTA LA CITTA’

  10. # noncistò

    Ricordate quando la giunta Lamberti mise i cordoli e le pensiline degli autobus in mezzo a tutta via Grande e dopo tutti i soldi spesi furono tolte? Gli assessori al traffico sono cambiati ma la mano sulla viabilità sembra essere sempre la stessa! Magari il dirigente dell”ufficio è sempre quello da vent’anni

  11. # Gabriele

    è cambiato Sindaco ma i tecnici sono sempre i soliti? non montiamoci la testa!

  12. # #ginolino

    fiducia nel nuovo sindaco, credo lui sara l’unico in vent’anni che via grande un va piu la saprà risistemare . oggi le auto cmq sono piu grandi rispetto agli anni 80 ricordiameselo. buona sera

  13. # marco 62

    Ma di quale città stai parlando. …….mettere via grande come normalmente si fa in una città come la nostra a doppio senso dove snellisce il traffico per entrambi le direttrici forse è troppo facile. ….perché mettere gli stop senza senso è meglio. ….come la segnaletica orizzontale che è sull’aurelia che la striscia divisoria in prossimità dei semafori termina in mezzo alla corsia

  14. # Fabio

    Meglio fare un ripassino al codice stradale…..
    allo STOP, secondo il codice, ti devi fermare. Autobus o NON autobus, ti DEVI FERMARE. Non è un “dare la precedenza”. Non è un “stop solo in caso di autobus”. E’ ” STOP”.
    Poi, che il buon senso sia quello, è un altro discorso. Ma il codice, se fosse davvero rispettato, IMPONE lo stop del mezzo.

  15. # Livornese

    Mettiamoci poi il fatto che molte persone parcheggiano in seconda fila e il gioco è fatto…che schifo!!!

  16. # Claudio Cecca

    E’ SCANDALOSA questa nuova viabilità, non riesco davvero a credere che sia stata ideata dalla nostra EX (per fortuna) amministrazione… Davvero non ho parole, mio cugino di 7 anni sarebbe riuscito sicuramente meglio e non sto scherzando, vergogna!

  17. # Marco Sisi

    E’ dai tempi di Lamberti che ci sono queste corsie prefer-demenziali, con tanto di incoci a raso e segnali di stop dipinti per terra, che nessuno rispetta, perché gli autobus devono fare la gymkana. In una città “normale” avrebbero semplicemente vietato la sosta, messo due corsie per senso di marcia, quelle per i veicoli privati al centro e quelle per i mezzi pubblici ai lati, divise da cordoli in gomma. Oppure, com’è adesso, ma con le fermate dei bus diretti verso il Voltone su banchine salvagente anziché sotto i portici. Non la vedo difficile da realizzare. L’attuale situazione nasce dalle proteste che, mi pare di ricordare, furono elevate anche dallo stesso ACI perché gli automobilisti non gradivano i cordoli in cemento.

  18. # gagiugalibero

    In Via Grande con quella nuova segnaletica il traffico e’ drammaticamente rallentato…..

  19. # andrea

    ora in via grande sara sempre la fila di macchine e casino

I commenti sono chiusi.