Accampamenti nei giardini della stazione

di gniccolini

Redazione di Quilivorno.it buongiorno,  abito vicino alla stazione e mi capita spesso di dover prendere il treno. In questi ultimi giorni ho visto che i giardinetti intorno alla stazione hanno cambiato destinazione: sono diventati spazi per un libero campeggio (c’è una tenda piantata nel mezzo di un pratino) o insediamento abitativo per varie persone che, immagino, li utilizzino per mangiare, dormire ed anche fare i loro bisogni fisiologici. Credo che sia necessario un intervento per ripristinare una situazione che si sta ogni giorno degradando sempre di più.  E poi questi “giardinetti” sono un piccolo spazio verde a disposizione di tutti i cittadini e non di gruppi che li utilizzano e ne abusano come vogliono. Questo modo di fare, mi sembra la strada migliore e più breve per finire di distruggerli.
Credo e spero che gli uffici preposti alla tutela del verde pubblico, possano (e debbano) porre rimedio a questo stato di cose.
Un saluto ed un grazie per l’attenzione,
Massimo

Riproduzione riservata ©

0 commenti

 
  1. # birba74

    La situazione di abbandono e degrado totale dei giardinetti della Stazione è costante tutti i mesi dell’anno, ma in estate si aggrava. Durante la bella stagione, poi, si vedono parcheggiati in Piazza Dante anche caravan e camper con persone, senza fissa dimora, che ci abitano e che, alla sera, mangiano tranquillamente fuori del camper con tanto di seggioline e tavolini. E dove mai andranno a fare i loro bisogni, a prendere l’acqua e a svuotare quella sporca? Perché, mi chiedo, se facessi io una cosa del genere sono certa che verrei immediatamente fermata ed individuata dalle forze dell’ordine?

  2. # GianKa

    Chi si è accampato là ha attaccato anche dei cartelli per spiegare la propria situazione. Se volete, ci potete parlare. Se vi da fastidio che stia lì, aiutatelo.

  3. # Mario

    Ma aiutatelo cosa. Non hanno attaccato nessun cartello, guardano le donne come se fossero prede da azzannare e così pure per i bambini. Come se non bastasse già chi parcheggia a cavolo e chi passa con lo scooter e le bici sul marciapiede e vuole pure ragione. Livorno città di *****!