Quilivorno.it al centro di una ricerca di mercato del sociologo Scarciolla

Per qualsiasi informazione potete contattare il dottor Leonardo Scarciolla alla mail leonardo.scarciolla@gmail.com

Mediagallery

Quilivorno.it è felice di annunciare la conclusione della ricerca di mercato guidata dal dottor Leonardo Scarciolla, con la gentile collaborazione della Simurg Ricerche di Livorno (http://www.simurgricerche.it/). Lo studio ha portato alla luce interessanti elementi da condividere con voi lettori, oltre ad importanti risultati in ambito marketing. La ricerca è iniziata con un brainstorming valutativo guidato dal dottor Leonardo Scarciolla, livornese, sulla redazione di Quilivorno.it al fine di individuare possibili linee di sviluppo della testata.
I risultati scaturiti sono stati sottoposti alla valutazione diretta dei lettori del giornale attraverso alcuni focus groups, sempre condotti dal nostro consulente. Basandosi sulle dimensioni emerse dai focus groups effettuati, è stato progettato dal dottor Scarciolla un questionario pubblicato su Quilivorno.it a cui hanno partecipato ben 630 lettori. Data la grande partecipazione, pur non trattandosi di un campione probabilistico, è ragionevole ritenere il campione utilizzato come rappresentativo dei lettori di Quilivorno.it. Dall’analisi dei dati ecco alcune considerazioni:

Il lettore “tipo” di Quilivorno.it è di sesso maschile, diplomato, nella fascia d’età 36-55 anni, e con condizione professionale “occupato”;

È presente un discreto gap di genere tra i lettori di Quilivorno.it, ovverosia i lettori maschi superano le lettrici femmine di quasi 20 punti percentuali (59,4% vs 40,6%);

La maggioranza dei lettori è diplomata (61,5%), ma è presente anche una discreta percentuale di laureati (24%);

I lettori sarebbero interessati all’introduzione di una sezione apposita dove pubblicare i propri contenuti e all’apertura di un forum all’interno della testata.

Le innovazioni derivanti dalla riforma grafica di Quilivorno.it maggiormente apprezzate sono state il maggior numero di news, e la maggior visibilità dei link di servizio.

 

 

Riproduzione riservata ©